Prima Pagina>Enogastronomia>Vinitaly and the city: ‘fuori salone’, la festa di Verona
Enogastronomia

Vinitaly and the city: ‘fuori salone’, la festa di Verona

(ANSA) – VERONA – Verona si prepara a vivere “Vinitaly and the city”, il fuori salone che da venerdì 5 aprile anticipa la 53/a edizione della rassegna mondiale di Veronafiere dedicata all’enologia. Per quattro giorni la kermesse invaderà piazze e strade del centro storico scaligero con ospiti internazionali, concerti, master class e ovviamente tante degustazioni, con più di 600 etichette presenti. Anche quest’anno l’appuntamento legato a Vinitaly oltrepasserà i confini della città approdando in due comuni storici del vino, Soave e Bardolino, e a Valeggio sul Mincio. “Due location, in fiera il business legato al mondo del vino e dell’enologia, e in città il divertimento, la festa – ha detto il sindaco di Verona, Federico Sboarina -. Ho sempre sperato che il Vinitaly uscisse dalle mura fieristiche e fosse un evento in grado di coinvolgere tutta la città”. “Al centro ovviamente il vino – ha spiegato -, uno dei prodotti principali della nostra economia e della tradizione agricola veronese, che ha saputo reggere anche nei momenti di grande crisi economica”.

Fino a lunedì 8 aprile più di 80 appuntamenti si alterneranno in città, con 35 giovani pronti a rendere il più virale possibile la manifestazione. Sui palcoscenici nomi del calibro de Le Vibrazioni, Negrita, Pif, Joe Bastianich proporranno spettacoli per tutti i gusti. “La realizzazione di un fuori salone in città – ha sottolineato il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese -, è stata una scelta strategica che abbiamo fortemente voluto, per promuovere, al di là dell’ambito fieristico, un prodotto, il vino, che ha un valore estremamente importante per il nostro territorio”. (ANSA).

Rispondi