Prima Pagina>Esteri>Brexit: May chiede all’Ue un rinvio al 30 giugno
Esteri

Brexit: May chiede all’Ue un rinvio al 30 giugno

brexit may rinvio

La premier britannica, Theresa May, chiederà all’Ue un rinvio della Brexit fino al 30 giugno. Lo riferisce Downing Street.

La richiesta è stata formulata in “modo da non partecipare alle elezioni europee”. Ma se questo non dovesse essere possibile, Londra “sta portando a termine i preparativi per fissare le elezioni europee”.

A scriverlo la stessa premier britannica, Theresa May, nella lettera inviata al presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk. “Non è nell’interesse né del Regno Unito, in quanto Stato membro uscente, né dell’Unione europea nel suo complesso, che la Gran Bretagna tenga elezioni per il Parlamento europeo.

Tuttavia, il Regno Unito accetta il punto di vista del Consiglio europeo secondo cui se il Regno Unito dovesse ancora essere uno Stato membro dell’Ue il 23 maggio sarebbe giuridicamente obbligato a tenere le elezioni.

Il governo sta pertanto intraprendendo i preparativi legittimi e responsabili per questa contingenza, anche al riferimento del decreto per fissare la data delle elezioni”, si legge nella lettera. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi