Prima Pagina>Esteri>Brexit: Ue pronta chiedere 10 miliardi a Londra per il 2019
Esteri

Brexit: Ue pronta chiedere 10 miliardi a Londra per il 2019

Brexit Ue

L’Unione Europea si appresterebbe a chiedere 10 miliardi di euro al Regno Unito solo per i nove mesi che restano del 2019, in caso di uscita senza accordo il 12 aprile. La richiesta sarebbe la condizione per continuare a finanziare i beneficiari britannici di fondi comunitari fino alla fine dell’anno. È quanto rivelano all’AGI fonti europee, dopo una riunione dei rappresentanti dell’Ue a 27 sulla questione.

Il contributo netto al bilancio comunitario del Regno Unito per il 2019 è pari a 17,49 miliardi di euro, di cui 7,2 miliardi sono già stati pagati. In caso di “no-deal”, l’Ue rischierebbe di ritrovarsi con un buco da 10,2 miliardi a causa nel 2019. In una proposta della Commissione per prepararsi alla “no-deal Brexit”, l’Ue ha offerto al Regno Unito di continuare a finanziare i beneficiari delle risorse comunitarie, come università, comunità locali (nell’ambito della Politica di coesione), centri di ricerca, agricoltori (nell’ambito della Politica Agricola Comune) per tutto il 2019, ma a condizione che il Regno Unito accetti di versare interamente il suo contributo per l’anno in corso. 

Se la proposta sarà adottata dai governi Ue e dall’Europarlamento, in caso di “no-deal” il Regno Unito dovrà confermare “al massimo entro il 18 aprile 2019 per iscritto alla Commissione che continuerà a contribuire al bilancio” per l’ammontare previsto per l’anno in corso. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *