rapiti burkina faso

Quattro operatori della Croce Rossa del Burkina Faso sono scomparsi da sabato e si teme siano stati rapiti da jihadisti. Il gruppo è scomparso alcune ore dopo aver lasciato Kaya, un centinaio di chilometri a nord della capitale Ouagadougou, per una missione umanitaria nella città di Djibo, nella provincia settentrionale di Soum, a circa 45 chilometri dal confine con il Mali. 

La Croce Rossa non ha diffuso dettagli, ma secondo il portale locale Ouaga24 il gruppo è stato “sequestrato” sabato da “individui armati non identificati”. la notizia tuttavia non trova conferme ufficiali. La provincia di Soum e uno dei sette territori per i quali il governo ha dichiarato il 31 dicembre lo stato d’emergenza dopo una serie di attacchi terroristici nelle zone vicine al confine con il Mali.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi