Prima Pagina>Esteri>Cosa sappiamo dell’esplosione a Lione del 24 maggio
Esteri

Cosa sappiamo dell’esplosione a Lione del 24 maggio

Un’esplosione ha causato almeno otto feriti nel pomeriggio di venerdì 24 maggio nel centro di Lione, nella Francia meridionale: è quanto riferiscono i media locali.

L’esplosione si è verificata poco dopo le 17 e 30 in una zona pedonale nei pressi di Place Bellecour, nel cuore della città. Secondo fonti di polizia, confermate dal procuratore Nicolas Jacquet, un pacco bomba «contenente viti o bulloni» sarebbe stato lasciato per strada all’altezza della panetteria La Brioche Dorée all’angolo con rue Victor-Hugo. I feriti sarebbero almeno otto, tra cui una bambina di otto anni. Nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita e sono stati perlopiù colpiti agli arti inferiori.

SI CERCA CHI HA DEPOSITATO IL PACCO

Secondo quanto riportato dall’emittente francese BFM-TV la polizia sta cercando attivamente un sospetto, un uomo in bicicletta che avrebbe depositato il pacco poco prima dell’esplosione.

MACRON: «A LIONE È STATO UN ATTACCO»

«Scusate il ritardo ma c’è stato un attacco a Lione»: con queste parole il presidente Emmanuel Macron si è scusato con uno youtuber di 22 anni con il quale era fissata un’intervista alle 18:15. L’incontro è cominciato un quarto d’ora più tardi. «Non faccio bilanci», ha esordito Macron, «al momento ci sono soltanto feriti, non vittime. Penso a loro e alle loro famiglie».

Fonte

Rispondi