(ANSA) – ROMA, 11 OTT – Gli indigeni ecuadoriani stanno portando avanti una nuova giornata di mobilitazioni a Quito per protestare contro il governo di Lenin Moreno e chiedere la revoca delle misure di austerità, in particolare l’annullamento del decreto che azzera i sussidi ai carburanti.
    Questa mattina, altri indigeni Shuar provenienti da diverse province del paese si sono aggiunti a quelli già presenti nel settore del parco El Arbolito della capitale ecuadoriana, lanciando slogan contro il governo. Secondo quanto riferito dal sito del quotidiano El Comercio, più di 5 mila indigeni vogliono marciare verso il centro storico di Quito, per raggiungere il Palazzo di Carondelet, la sede ufficiale del governo ecuadoriano.
    Con le mani alzate in segno di pace, la testa della marcia si è avvicinata anche al blocco della polizia che circonda l’Assemblea Nazionale, il parlamento ecuadoriano nel quale l’8 ottobre alcuni indigeni sono riusciti a entrare durante le proteste.
   

Fonte

Rispondi