Prima Pagina>Esteri>“I migranti soccorsi in mare non devono essere riportati in Libia”, dice l’Unhcr
Esteri

“I migranti soccorsi in mare non devono essere riportati in Libia”, dice l’Unhcr

"I migranti soccorsi in mare non devono essere riportati in Libia", dice l'Unhcr

L’Unhcr, l’Agenzia delle Nazioni unite per i rifugiati, sostiene che i migranti soccorsi in mare non devono essere riportati in Libia. “Considerato l’attuale contesto, in cui prevalgono scontri violenti e diffuse violazioni dei diritti umani – scrive l’Unhcr in una nota ufficiale – i migranti e i rifugiati soccorsi non devono fare ritorno in Libia”. 

L’Agenzia dell’Onu ritiene che “gli Stati debbano intervenire con urgenza per ristabilire misure di soccorso efficaci nel Mediterraneo aumentando le operazioni di soccorso coordinate e congiunte, ristabilendo procedure di sbarco rapide in porti sicuri, e revocando le misure che impediscono di operare alle imbarcazioni delle Ong. Le persone che non hanno una valida richiesta d’asilo o di altre forme di protezione internazionale dovranno essere assistite per fare ritorno in tempi brevi nei propri Paesi”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi