Prima Pagina>Esteri>In Cina si affittano partner per il Capodanno in famiglia
Esteri

In Cina si affittano partner per il Capodanno in famiglia

cina capodanno partner affitto

Zhou changguo / Imaginechina
 

 Una coppia di giovani cinesi

Sei sigle e vuoi trascorrere un Capodanno tranquillo senza le domande imbarazzanti dei tuoi genitori? Affitta un finto partner. E’ questo che molti giovani cinesi fanno in occasione della Festa di Primavera, il capodanno, la ricorrenza più sentita del Paese.

Per la stragrande maggioranza degli studenti fuori sede e dei giovani che lavorano lontano il Capodanno rappresenta l’unico periodo dell’anno in cui si ha la possibilità di tornare a casa e riabbracciare i genitori e i nonni. Ma c’è un rovescio della medaglia: è anche l’unica occasione che questi hanno per spronare figli e nipoti single a cercare un partner.

Un’apprensione che spesso prende la forma di un vero e proprio interrogatorio ai quali i giovani non intendono sottoporsi. Per non parlare di quegli imbarazzanti incontro combinati con la figlia o il figlio di amici dei genitori. Ma una soluzione (più o meno discutibile) c’è: il noleggio partner.

200 euro per una giornata senza domande scomode

Secondo quanto riportato dal “Beijing News“, il servizio è iniziato nel 2008, quando una ragazza che si chiama “Chen Xiao” mise in vendita il suo tempo libero alle persone che ne avevano bisogno. Oggi c’è chi ne ha fatto un vero e proprio business.

Sul servizio di messaggeria QQ, l’analogo di WhatsApp, c’è un gruppo formato da 1000 persone dedicato all’affitto partner. L’amministratore della chat ha spiegato al China Daily che se la tariffa ordinaria va dai 600 ai 1.000 yuan al giorno, in occasione del capodanno il prezzo oscilla dai 1.000 ai 1.500 (130 euro ai 200) per l’intera giornata. con punte di 2.000 (260 euro). 

Le descrizioni sono ben dettagliate: si sceglie la statura, l’aspetto, il grado di istruzione. Poi la finta coppia si incontra per scambiarsi più informazioni reciproche possibili ed evitare cosi di essere scoperti. E che fare quando arriva l’ora di andare a dormire? “Non c’è problema”, assicura al China Daily Guo Yi, 30enne dell’Hubei. “Di solito i genitori delle ragazze preparano due stanze separate”.

Ci vuole cautela

La gestione confusa delle piattaforme ha provocato frodi e truffe, inoltre le informazioni degli utenti sono al rischio di essere illegalmente esposte. Anche gli sfruttatori di prostitute hanno iniziato ad usare direttamente questo sistema per i loro intenti criminali. Han Xiao, avvocato dello studio legale Kangda di Pechino, ha spiegato tuttavia che “i servizi di noleggio di partner non violano la legge, ma le persone dovrebbero essere consapevoli delle aree grigie coinvolte in tali contratti”. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi