(ANSA) – ROMA, 7 APR – Boris Johnson “non è attaccato a un ventilatore polmonare”. Lo ha precisato il ministro Michael Gove. Johnson è da ieri in terapia intensiva per l’aggravarsi delle sue condizioni dopo essere stato colpito dal coronavirus.

“Il primo ministro ha ricevuto un po’ di sostegno attraverso l’ossigeno ed è tenuto sotto stretto controllo”, ma “non è un ventilatore” quello a cui è collegato, ha detto Gove alla Radio Lbc, assicurando che se le sue condizioni dovessero cambiare il governo farà una dichiarazione ufficiale.
   

Fonte

Rispondi