Prima Pagina>Esteri>La Nuova Zelanda mette al bando le armi d’assalto
Esteri

La Nuova Zelanda mette al bando le armi d’assalto

Strage moschee Nuova Zelanda mette al bando armi assalto

Marty Melville / Afp

Jacinda Arden

“Annuncio che la Nuova Zelanda metterà al bando tutte le armi stile militare e semi automatiche. Metteremo al bando anche tutti i fucili d’assalto”, ha dichiarato la primo ministro Jacinda Ardern, avvertendo che saranno messe in piedi misure per evitare una corsa all’acquisto prima che la legge sia entrata in vigore. Saranno banditi anche i bump stock, i dispositivi che trasformano i fucili in semi automatici. “Il 15 marzo la nostra storia è cambiata per sempre. Ora cambieranno anche le nostre leggi”, ha dichiarato la premier a 6 giorni dalla strage nella quale sono morte 50 persone. Sarà inoltre predisposto un programma statale di buyback per riacquistare queste armi d’assalto da chi già le possiede.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi