Prima Pagina>Esteri>Macron denuncia la presenza di una mafia interna alla Francia: i bretoni
Esteri

Macron denuncia la presenza di una mafia interna alla Francia: i bretoni

Gaffe durante il colloquio con papa Francesco, che non ama scherzare su certi temi: pur di dare indirettamente dei mafiosi agli italiani, denuncia una “mafia” francese. Un consiglio: la Francia assuma Salvini come ministro dell’Interno

Complice un pregiudizio verso l’Italia, forse nutrito dalle polemiche con Matteo Salvini, nel corso della sua visita in Vaticano Emmanuel Macron una brutta gaffe l’ha fatta nei confronti dei propri connazionali bretoni. “I bretoni sono la mafia francese”, ha detto il presidente a un imbarazzato papa Francesco presentando il proprio ministro degli Esteri, Jean Yves Le Drian, proveniente da Lorient, nel dipartimento di Morbihan della regione nel nord-ovest della Francia. Il papa, scrivono i media francesi come ‘Le parisien’, ha costretto se stesso a sorridere per educazione ma è noto che a Bergoglio, autore di parole forti contro la mafia, non piace scherzare su questo tema. Lo stesso capo della diplomazia francese ha peggiorato la situazione, nel tentativo di metterci una toppa: “Ma abbiamo una morale”. Subito dopo, forse accortosi dallo sguardo perplesso del papa che la battuta non era stata felice, il presidente francese, ripreso dalle telecamere, ha precisato: “…ma è una mafia che fa del bene”.

AGI

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *