Prima Pagina>Esteri>Nigeria:  strage di donne e bambini alla vigilia delle presidenziali, 66 morti
Esteri

Nigeria:  strage di donne e bambini alla vigilia delle presidenziali, 66 morti

Nigeria attacco

Sessantasei persone sono rimaste uccise nella Nigeria nordoccidentale a seguito di un attacco criminale: lo ha detto oggi il governatore dello stato di Kaduna. “Le nostre agenzie di sicurezza hanno trovato 66 cadaveri di persone uccise da criminali e dispersi nel distretto di Kajuru”, Nasir El-Rufai, ha scritto su Facebook il governatore dello stato di Kaduna. “Tra le vittime ci sono 22 bambini e 12 donne. Quattro feriti stanno attualmente ricevendo assistenza medica”. “Il governo chiede ai leader della comunità, tradizionali e religiosi in questo distretto di evitare le vendette e di avere fiducia nelle forze di sicurezza e nella giustizia per trovare i criminali”, ha detto El-Rufai. Lo Stato di Kaduna è stato spesso teatro di attacchi di gruppi armati in questa regione particolarmente instabile dove si scontrano gang ladri e gruppi religiosi estremisti. L’intero 2018 è stato caratterizzato da numerosi incidenti negli stati di Zamfara, Kaduna e Katsina, dove queste bande organizzate hanno diffuso il panico e praticato rapimenti di massa per ottenere un riscatto. La Nigeria, un gigante di 190 milioni di persone si prepara a recarsi alle urne sabato, per eleggere un nuovo presidente.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi