Prima Pagina>Esteri>Non dolosi gli incendi a campo Lesbos
Esteri

Non dolosi gli incendi a campo Lesbos

(ANSAmed) – ROMA, 30 SET – L’incendio di ieri nel campo per migranti e rifugiati di Moria sull’isola di Lebos (Grecia), costato la vita a due persone, non avrebbe origine dolosa, come inizialmente detto: secondo i pompieri che hanno analizzato il sito – citati dal sito Cnn.gr – non ci sono indicazioni di un innesco volontario del fuoco, e le fiamme sono probabilmente partite dal corto circuito di un cavo sul tetto di un container, usato come abitazione nel campo. Le autorità avevano detto ieri che un gruppo di migranti aveva appiccato il fuoco – in due punti, uno interno al campo, uno esterno – per protestare contro le condizioni di vita drammatiche nella struttura, costruita per 3.000 persone, ma dove ne vivono 13.000.
    Tuttavia, le autorità attendono l’esito di tutte le perizie, prima di trarre le conclusioni finali.
    La polizia sta intanto indagando sui migranti che hanno iniziato a lanciare pietre contro i pompieri e la polizia, rallentando i soccorsi. Potrebbero presto scattare incriminazioni.
   

Fonte

Rispondi