Prima Pagina>Esteri>Nozze reali: tutto perfetto, ma ecco come potrebbe essere andata “in privato”
Esteri

Nozze reali: tutto perfetto, ma ecco come potrebbe essere andata “in privato”

Sorrisi, baci, saluti dalla carrozza: le nozze tra il principe Harry e Meghan Markle sono filate lisce come l’olio. Ma chissà come sono andate veramente e, soprattutto, cosa si sono detti tra le quattro mura del castello di Windsor

A Londra è tutto un fiorire di striscioni appesi, commissionati da ogni quartiere, che fanno gli auguri ai neosposi William e Kate. “Chinatown augura ai principi Harry e Meghan lunga vita”, oppure: “Greenwick augura agli sposti felicità e prole”. I quotidiani locali sono piedi di “ipotesi” su cosa si possano essere detti in famiglia prima, dopo e durante la cerimonia, ovviamente il tutto condito con il tipico humor inglese.

Queste le ipotesi più gettonate. Ecco il probabile dialogo tra William e Harry, che la sera prima del matrimonio hanno dormito insieme. William a Harry: “Fratello mio, sarà un’ammazzata. Tu ricordati che, quando arriva Meghan, tutti gli occhi del mondo saranno puntate sulle tue labbra. Quindi scandisci bene le parole che i sudditi vogliono che tu dica, ovvero: “Sei bellissima”. Se poi sei dell’umore aggiungi un “ti amo” che fa tutti felici. Mi raccomando, il “sei bellissima” è obbligatorio, anche se lei arriva con indosso un sacco di juta firmato Lanvin”.

Queste invece le raccomandazioni che mamma Doria potrebbe aver fatto a Meghan: “Brava la mia bambina. Fin qui tutto bene. Ora ti devi attirare la simpatia e l’affetto del mondo. Quindi guarda Harry come fosse Rodolfo Valentino redivivo ma non troppo, sennò sembri sottomessa e scontentiamo le femministe. Sorridi sempre, ogni volta che ti distrai controlla che gli angoli della tua bocca siano rivolti all’insù. Saluta con la manina coma fa la regina Elisabetta perchè è il segno distintivo dei reali. Mi raccomando, non fare errori: Kate Middleton, anche se è perfetta, per il momento se lo può permettere perchè  è ricca di famiglia. Noi invece no, quindi dobbiamo avere più pazienza”.

E la regina Elisabetta? Di che cosa potrebbe aver parlato alla vigilia della cerimonia con suo marito, il principe Filippo? “My dear Pippo, ma dove andremo a finire? Tu sarai morto, ma io sono quasi immortale quindi avrò tempo di vedere anche i matrimoni dei nostri bisnipoti. Stavolta c’è andata maluccio con la famiglia della sposa, tutti ignorantoni, a parte la mamma che però ci ha quel colorino di pelle….ma mi è sembrata tanto simpatica. Stai a vedere che è quella che ci farà apparire più “moderni” agli occhi del mondo”. 

Dulcis in fundo, Carlo e Camilla? Loro sono sembrati i più “impassibili” e “imperturbabili. Eccoli: “Carlo, dai domani mi metto in testa quel cappello a tordella che ti fa tanto ridere”. “No, Camilla, non avrai il coraggio, scommettiamo?”. Sappiamo tutti chi ha vinto. 

Rispondi