Prima Pagina>Esteri>Per l’Organizzazione mondiale della sanità è falso dire che i migranti portino malattie
Esteri

Per l’Organizzazione mondiale della sanità è falso dire che i migranti portino malattie

Per l'Organizzazione mondiale della sanità è falso dire che i migranti portino malattie

Mirco Toniolo Errebi / AGF 

Migranti
 

“Nonostante l’opinione diffusa, esiste un rischio molto basso che rifugiati e migranti trasmettano malattie infettive alla popolazione ospitante”. Lo scrive nero su bianco l’Organizzazione mondiale della sanità nel primo “Rapporto sulla salute dei rifugiati e dei migranti nella regione europea dell’OMS”, pubblicato dall’Ufficio regionale per l’Europa dell’OMS e redatto in collaborazione con l’Istituto Nazionale per la Salute, la Migrazione e la Povertà (INMP). I migranti hanno complessivamente una buona salute, si legge nel rapporto, “ma sono esposti al rischio di ammalarsi durante il periodo di transizione o durante il soggiorno nei paesi di accoglienza a causa di cattive condizioni di vita o di modifiche nel loro stile di vita”.

“Oggi i sistemi politici e sociali stanno lottando per raccogliere la sfida di rispondere agli sfollati e alle migrazioni in modo umano e positivo. Questo rapporto è il primo del suo genere, e ci dà una fotografia dello stato di salute dei rifugiati e dei migranti nella Regione europea dell’OMS, nel momento in cui il fenomeno migratorio si sta espandendo in tutto il mondo”, afferma Zsuzsanna Jakab, direttore regionale per Europa.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi