Prima Pagina>Esteri>Quali sono i programmi elettorali delle forze politiche candidate alle Europee 2019
Esteri

Quali sono i programmi elettorali delle forze politiche candidate alle Europee 2019

L’Italia ha diritto a 76 seggi in base al principio di proporzionalità degressiva basato sulla popolazione degli Stati membri: i Paesi con una popolazione più elevata hanno più seggi rispetto ai Paesi di dimensioni minori, che tuttavia ottengono un numero di seggi superiore a quello che avrebbero sotto il profilo puramente proporzionale. Dal punto di vista italiano, l’appuntamento del 26 maggio è anche il primo vero banco di prova per la maggioranza di governo composta da Lega e Movimento 5 stelle (M5s). Ecco quali sono i programmi delle principali forze politiche.

M5S: LOTTA ALLA CORRUZIONE E PIÙ REFERENDUM POPOLARI

Il M5s, al pari degli alleati (i croati di Zivi Zid, i polacchi di Kukiz, il partito dell’Allevamento e dell’agricoltura greco e i finlandesi di Liike Nyt), si presenta con un manifesto dalle tinte anti-establishment che punta forte su concetti cari ai pentastellati come lotta alla corruzione e rafforzamento dello strumento del referendum.

  • CAVALLO DI BATTAGLIA: Riavvicinamento delle istituzioni europee ai cittadini

PD: MENO AUSTERITY E UN’EUROPA PIÙ ACCOGLIENTE

Per il Pd, che con il segretario Nicola Zingaretti si avvicina all’ala sinistra del Partito socialista europeo, le parole chiave sono accoglienza (in materia di immigrazione) e flessibilità (in tema di bilancio). Nel programma c’è anche la proposta dell’elezione diretta del presidente della Commissione europea.

  • CAVALLO DI BATTAGLIA: Accoglienza

LEGA: L’OBIETTIVO È UNA STRETTA SULLE MIGRAZIONI

La Lega di Matteo Salvini si presenta con un programma che ruota attorno ai concetti di recupero della «sovranità» per gli Stati membri e rafforzamento delle frontiere.

  • CAVALLO DI BATTAGLIA: Rafforzamento delle frontiere

FORZA ITALIA: FOCUS SU TASSE E SICUREZZA

Dieci punti, nel solco della tradizione. Le proposte programmatiche di Forza Italia vanno da «più poteri al parlamento europeo» a «meno tasse», passando per «meno Stato e più giustizia e aiuto a chi ha bisogno».

  • CAVALLO DI BATTAGLIA: Riduzione delle tasse

FRATELLI D’ITALIA: ACCENTO SUL SENTIMENTO NAZIONALISTA

Fratelli d’Italia ha aderito all’Alleanza dei conservatori e riformisti europei (Acre), partito moderatamente euroscettico nato dal gruppo del parlamento Ue Conservatori e riformisti europei, che preme su valori liberali e conservatorismo nazionale. La campagna del partito di Giorgia Meloni punta principalmente sul sentimento nazionalista.

  • CAVALLO DI BATTAGLIA: Nazionalismo

+EUROPA: PIÙ CONCORRENZA E NUOVI MECCANISMI D’INGRESSO DEI PROFUGHI

+Europa ha presentato un programma che verte su otto punti: lavoro, diritti, equità, sostenibilità, unione, crescita, efficienza e sapere. Figura lo sviluppo di un mercato di libera concorrenza europeo, la riforma dell’attuale assetto proprietario delle banche, l’introduzione di nuovi meccanismi di ingresso dei profughi con la creazione di canali di arrivo legali e sicuri a livello europeo.

  • CAVALLO DI BATTAGLIA: Più Unione

Fonte

Rispondi