Prima Pagina>Esteri>Royal Wedding: dopo i confetti Pelino, la torta nuziale ai limoni di Amalfi
Esteri

Royal Wedding: dopo i confetti Pelino, la torta nuziale ai limoni di Amalfi

L’Italia in pole position al matrimonio di Harry e Meghan. Infatti, oltre ai prelibati confetti della famosa azienda di Sulmona, c’è la torta del matrimonio creata dalla maestra pasticcera Claire Ptack e realizzata con gli agrumi partenopei

Il profumo della torna nuziale è arrivato persino alle nari delle guardie di sicurezza disposte, discretamente, tutt’intorno alla sala del banchetto, dove è stato offerto dalla regina Elisabetta il rinfresco a 600 invitati supervip. Perchè al matrimonio è stato presentato un dolce delizioso, e delicato, per realizzare il quale sono stati utilizzati dalla pasticcera di “Violet Bakery”, Claire Ptak ben 200 limoni di Amalfi.

La maestra pasticcera, californiana di nascita ma stabilitasi oramai da anni a Londra, è famosa per ultilizzare per le sue “meraviglie del palato” solo ingredienti biologici e stagionali, come appunto i limoni di Amalfi, succosi e non trattati.

Per preparare la torta ci sono voluti sei giorni, durante i quali, insieme a sei assistenti, Claire Ptak ha montato chiare, testato glasse, impastato uova e farina, come se non ci fosse un domani, all’interno delle cucine di Buckingham Palace.

La maestra pasticcera aveva annunciato fa che questo capolavoro nuziale sarebbe stato presentato in maniera “non tradizionale” in una “istallazione speciale”, ma nessuno pensava a ciò che è arrivato davanti agli sposi.

Una torta a più piani, profumata di limoni di Amalfi e di fiori di sambuco di Sandringham, la tenuta di campagna nella contea del Norfolk in cui la famiglia reale al completo trascorre il Natale. Una .delizia per gli occhi e per il palato. Un dolce che difficilmente dimenticheranno invitati e…. sposi.

 

Rispondi