(ANSA) – WASHINGTON, 28 SET – Cade la prima testa nell’Ucrainagate. Kurt Volker, l’inviato speciale Usa in Ucraina, si e’ dimesso un giorno dopo la diffusione della denuncia di uno 007-talpa sulla telefonata in cui il presidente americano Donald Trump chiese a quello ucraino Volodymyr Zelenskyj di indagare i Biden e sul tentativo di insabbiarla. Lo riferisce la Cnn. Volker, citato nella denuncia, mise in contatto l’avvocato personale del tycoon, Rudy Giuliani, con un alto collaboratore del leader ucraino.
   

Fonte

Rispondi