Prima Pagina>Esteri>Spagna: bimbo nel pozzo, soccorritori potrebbero raggiungerlo domani
Esteri

Spagna: bimbo nel pozzo, soccorritori potrebbero raggiungerlo domani

Spagna: bimbo nel pozzo, soccorritori potrebbero raggiungerlo domani

Nuovi ostacoli hanno ancora rallentato l’operazione di salvataggio del piccolo caduto in un pozzo, in Andalusia, in Spagna. Se non si incontreranno nuove difficoltà, i soccorritori sperano di arrivare a lui domani, sabato, ma non è detto.
Da quando domenica è caduto in un pozzo abbandonato, largo 25 centimetri e profondo più di 100 metri, nelle campagne di un paesino di nome Totalan, alle porte di Malaga, il bimbo, che ha due anni appena, non ha dato segni di vita. Ma l’operazione continua senza sosta e le autorità sperano di cominciare a scavare nelle prossime ore il tunnel verticale parallelo al pozzo, che finora e’ stato ritardato per la particolare geologia e stratigrafia del terreno.

Finora e’ stato impossibile arrivare al punto dove si ritiene sia il piccolo perché il pozzo è bloccato da uno strato di terra, sabbia e pietre che si ritiene siano state trascinate giù da Julen quando è caduto. Dopo il tunnel verticale, un’equipe specializzata nei salvataggi in miniera dovrà scavare una galleria orizzontale per arrivare al pozzo e al punto dove si ritiene sia il piccolo, a una profondita’ di 80 metri. E nelle migliori previsioni, se non troveranno nuove difficoltà, i soccorritori potrebbero arrivare al bimbo domani. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi