(ANSA) – WASHINGTON, 2 OTT – Tim Cook e i vertici della Apple scendono di nuovo in campo in difesa degli immigrati e contro le politiche del presidente americano Donald Trump.
    In una lettera alla Corte suprema i responsabili della casa di Cupertino manifestano il proprio sostegno al provvedimento varato dall’amministrazione Obama per la protezione dei dreamer, gli immigrati entrati irregolarmente negli Stai Uniti da bambini.
    Cook sottolinea come i dreamer siano in gran parte alla base del successo della sua azienda e una ricchezza per l’intero Paese. L’Alta corte dovra’ pronunciarsi il prossimo novembre sul destino del programma di protezione, a cui l’amministrazione Trump vuole porre fine.
   

Fonte

Rispondi