Prima Pagina>Curiosità>USA, obesità ora diventa un problema di sicurezza nazionale: Pentagono non trova reclute
Curiosità Esteri

USA, obesità ora diventa un problema di sicurezza nazionale: Pentagono non trova reclute

Uno studio rivela che sette domande di arruolamento su dieci vengono respinte e la causa principale è che gli aspiranti sono troppo sovrappeso per entrare nelle forze armate: una statistica preoccupante per un settore già in crisi di vocazioni

Non sono i killer-robot o l’avanzatissima tecnologia bellica russa o cinese: la minaccia alla sicurezza nazionale per il Pentagono ha le sembianze del “Palla di lardo” del film “Full Metal Jacket”, ovvero è rappresentato dall’alto tasso di obesità tra la popolazione americana. Uno studio pubblicato questa settimana rivela che sette domande di arruolamento su dieci vengono respinte e la causa principale è che gli aspiranti sono troppo sovrappeso per entrare nelle forze armate, una statistica preoccupante per un settore già in crisi di vocazioni. “L’obesità ha a lungo minacciato la salute della nostra nazione e con l’aumentare dell’epidemia, ora rappresenta una minaccia per la sicurezza nazionale”, afferma il “Consiglio per un’America forte” nel suo nuovo rapporto. Il mese scorso l’esercito ha annunciato che non raggiungerà il suo obiettivo di attirare 76.500 nuove reclute nel 2018. È la prima volta dal 2005 che il servizio manca gli obiettivi di assunzione con un deficit di circa 6.500 soldati. 

Una forte economia americana e un mercato del lavoro che non manca di proposte hanno avuto un ruolo, ma i numeri mettono in luce il numero sempre più ristretto di candidati da cui il Pentagono deve attingere. Secondo il dipartimento della Difesa, l’obesità è uno dei principali motivi per cui uno straordinario 71% di americani di età compresa tra i 17 e i 24 anni non soddisfa i requisiti per diventare un militare. “Data l’alta percentuale di giovani americani in sovrappeso per servire, le sfide di reclutamento continueranno a meno che non vengano adottate misure per incoraggiare uno stile di vita sano sin dalla giovane età”, afferma lo studio intitolato “Malsano e impreparato”. Altri elementi di ostacolo sono il precedente uso di droghe e la mancanza di qualifiche accademiche. Il rapporto, compilato da un gruppo di generali e ammiragli in pensione, osserva che la questione dell’obesità è particolarmente preoccupante, in quanto restringe il numero di giovani interessati a entrare a far parte dell’esercito”. È un triste stato di fatto quando il 71% dei maschi tra i 18 ei 24 anni in questo Paese non può qualificarsi per entrare nell’esercito degli Stati Uniti”, aveva commentato il mese scorso il segretario alla Difesa, Jim Mattis.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *