Prima Pagina>Esteri>Usa, wrestling in lutto per la morte di “King Kong” Bundy
Esteri

Usa, wrestling in lutto per la morte di “King Kong” Bundy

usa morte king kong bundy

É morto a 61 anni ​King Kong Bundy, nome di ‘battaglia’ di Christopher Pallies, star del wrestling che negli anni ’80 si guadagnò la fama battendosi con Hulk Hogan in una gabbia d’acciaio. A dare la notizia su Facebook è stato il suo amico, David Herro: “Oggi abbiamo perso una leggenda e un uomo che considero famiglia. Riposa in pace Chris, ti vogliamo bene”. Messaggi di cordoglio per la scomparsa di un “eroe” e di una “icona” hanno invaso la rete: fan e colleghi hanno celebrato il suo ricordo; anche la World Wrestling Entertainment si è detta “rattristata” dalla sua morte.

Pallies, originario di Atlantic City, aveva mosso i primi passi nel mondo del wrestling nel 1981 con il nome di Chris Canyon, prima di ribattezzarsi King Kong Buddy, ironizzando sulla sua stazza possente: secondo il suo profilo ufficiale, pesava 208 kg. Si era fatto rapidamente conoscere perché chiedeva all’arbitro di contare fino a cinque, invece dei canonici tre, mentre teneva schiacciato l’avversario al tappeto.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi