Prima Pagina>Esteri>Yemen: torna sul campo l’inviato Onu per sostenere la tregua
Esteri

Yemen: torna sul campo l’inviato Onu per sostenere la tregua

L’inviato Onu per lo Yemen Martin Griffiths, e’ arrivato nella capitale Sanaa per discutere di un cessate il fuoco nella citta’ portuale di Hodeida.  Martin Griffiths ha in programma colloqui a Sanaa con i leader ribelli huthi prima di visitare la capitale saudita Riad per incontrare i funzionari del governo yemenita. Mentre si trova a Sanaa incontrera’ anche l’ex generale olandese Patrick Cammaert, che e’ stato nominato dall’ONU a capo di una squadra di monitoraggio delle tregue. Griffiths visitera’ domani la citta’ di Hodeida.  Il porto del Mar Rosso e’ il punto di ingresso per la maggior parte delle importazioni nello Yemen, dove oltre 22 milioni di persone ora dipendono dagli aiuti umanitari per sopravvivere. Griffiths, che ha svolto un ruolo chiave nel mediare l’accordo di dicembre, spingera’ le parti in guerra per attuare l’intesa raggiunta in Svezia. Nell’ambito dell’accordo, sia la consegna del porto di Hodeida che la ridistribuzione delle truppe avrebbero dovuto essere completate entro 14 giorni dalla tregua con effetto dal 18 dicembre. Quella scadenza e’ gia’ passata, ma un membro del team di monitoraggio della tregua del governo ha dichiarato che non c’e’ ancora un accordo su chi dovrebbe essere responsabile del porto.

(AGI)