Prima Pagina>Esteri>Zuckerberg riuscì a comprare Whatsapp anche grazie al suo cane 
Esteri

Zuckerberg riuscì a comprare Whatsapp anche grazie al suo cane 

Zuckerberg riuscì a comprare Whatsapp anche grazie al suo cane 

Facebook

Mark Zuckerberg e Beast

Facebook avrebbe potuto fallire l’acquisito Whatsapp nel 2014, se a metterci lo zampino non ci fosse stato il cane Beast. L’amatissimo pastore ungherese di casa Zuckerberg (nato a gennaio 2011, ha una pagina sul social blu da 2 milioni e mezzo di like) avrebbe sbloccato a suo modo le trattative con il co-founder di WhatsApp Jan Koum, liberando la strada alla storica acquisizione da 19 miliardi di dollari.

A raccontarlo in un’intervista alla CNN è stato lo stesso Mark Zuckerberg. “Penso che Beast sia stata la mia arma segreta”. In un momento di stallo delle trattative, quando tutto può succedere, il quadrupede è saltato letteralmente addosso a Jan Koum. “C’era tensione – racconta il founder – Jan disse: ok, devo pensarci”. Nella stanza a quel punto è sceso il silenzio, finché non è entrato in scena Beast. “Gli è saltato in grembo. Un secondo dopo, Jan ha iniziato ad accarezzarlo e ha detto: Va bene, penso che tutto va bene”. 

Le dimissioni e #DeleteFacebook

Nonostante Beast e l’accordo raggiunto, il rapporto dei due founder (l’altro è Brian Acton) con Mark Zuckerberg però non ha avuto un esito felice. Acton ha rassegnato le dimissioni a settembre 2017, in disaccordo con Zuckerberg e il suo braccio destro Sheryl Sandberg sui diversi metodi di monetizzazione da applicare alla app di messaggistica. Acton ha spiegato a Forbes che “volevano mettere in atto una serie di pratiche e principi con cui non era d’accordo”.

In pieno scandalo Cambridge Analytica, lo stesso Acton poi ha sorpreso tutti quando si è unito al movimento #DeleteFacebook con un tweet che diceva: “E tempo di #DeleteFacebook”. L’altro co-founder di WhatsApp, Jan Koum, quello su cui Beast si lanciato durante la trattativa, ha deciso di lasciare la società nell’agosto 2018, per gli stessi motivi del suo partner. 

Membro della famiglia

Beast invece continua ad essere un membro della famiglia Zuckerberg. Pare che abbia un debole per i travestimenti in occasione di eventi come Halloween. Nell’ottobre 2016, poi Zuckerberg ha pubblicato una foto di sua figlia Max con il quadrupede, con questo testo: “Max ama Beast. La sua prima parola: cane”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *