Di certo rammenterete quanto le condizioni meteo fossero splendide durante il periodo di lockdown, peraltro anche con temperature miti, con valori superiori alla media. Sono state piuttosto rare le giornate con precipitazioni.

Ma c’era da aspettarselo, che dopo un lungo periodo di bel tempo, le condizioni meteo divenissero instabili, e che proprio in giugno, primo mese della stagione meteorologica estiva, si affacciassero condizioni atmosferiche avverse, con frequenti perturbazioni estive, che stanno dando un tocco di tempo quasi autunnale. O che sa poco di giugno.

E le proiezioni meteo a lungo termine non sono ottimistiche, anzi prospettano la possibilità che ulteriori impulsi di aria instabile si dirigano verso l’Italia, lambendo soprattutto il settore centro-settentrionale italiano.

La novità è che anche le regioni centro-meridionali potrebbero essere obiettivo di alcune linee di instabilità, e si potrebbero avere anche da queste parti temporali localmente di forte intensità, anche perché col trascorrere dei giorni aumenterà la temperatura, e si avrà un aumento del contrasto termico, condizioni ideali per la genesi di temporali particolarmente violenti.

Ed ecco che allora il meteo d’estate, quello tradizionale, neppure quello assurdamente anomalo che abbiamo vissuto più volte negli ultimi anni, sembra non esserci.

L’estate mediterranea è caratterizzata da clima caldo, piuttosto asciutto e ventilato, piacevole, senza intermezzi temporaleschi. I temporali dovrebbero limitarsi quasi esclusivamente a parte del Nord Italia. Ci riferiamo a quella parte del settentrione posta a nord del fiume Po, dove le medie climatiche indicano circa circa 10 giorni con pioggia o temporali in giugno, ma che sono superiori nella fascia prealpina e alpina.

I mesi di giugno e luglio, risultano i più asciutti dell’anno in Liguria ed Emilia-Romagna, dove si è sviluppato col tempo il turismo marittimo. Ciò perché le condizioni meteo lo consentono.

Ancor più anomalo è osservare e prevedere la possibilità di temporali soprattutto al Centro-Sud Italia, coste comprese.

Abbiamo parlato di anno quasi senza estate, perché quando le condizioni meteo sono instabili, si ha la sensazione che l’estate sia spenta, e che non ci siano più le stagioni di una volta.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo