Prima Pagina>Meteo>CALDO ANOMALO ancora protagonista assoluto, INVERNO completamente inceppato
Meteo

CALDO ANOMALO ancora protagonista assoluto, INVERNO completamente inceppato

Clima in Europa all’inizio della prossima settimana ancora con temperature di molto sopra la norma.

Stiamo vivendo un gennaio caldissimo, ma questo avviene soprattutto in Europa sulle nazioni centrali e soprattutto quelle settentrionali. Va ancor peggio sulla fascia russo-siberiana, dove le anomalie termiche raggiungono livelli eclatanti e si va verso quello che sarà il gennaio più caldo di sempre per quelle zone.

Advertisements

In Italie

Advertisements
le anomalie termiche di gennaio sono molto meno marcate, in quanto i lunghi domini dell’alta pressione hanno portato una situazione tale da favorire il freddo notturno da irraggiamento e le inversioni termiche. Non si può comunque certto parlare di un contesto tipicamente invernale.

Meteo tendenza per FEBBRAIO non promette nulla di buono. Ultime proiezioni

Questa situazione non appare destinata a cambiare sul breve e medio periodo, ecco perché si può evidenziare come in alcune parti dell’Europa e soprattutto in Russia questo gennaio chiuderà come il più anomalo di tutti i tempi, per il caldo fuori periodo.

Tutta quest’anomalia climatica a così vasta scala fa capo ad un Vortice Polare troppo compatto, che limita le irruzioni d’aria fredda e comporta un flusso zonale di intense correnti occidentali fino a latitudini settentrionali. Il lago gelido resta internamente al Vortice Polare, quindi in sede artica.

 

A livello della stratosfera, il Vortice Polare ha raggiunto il picco di velocità e ciò non depone ancora bene per il prossimo periodo e le prossime settimane. Insomma, non si avrà alcun radicale cambio di scenario, a parte un flusso atlantico che potrebbe scorrere a latitudini un po’ più basse di quanto avvenuto di recente.

La situazione non appare destinata a mutare sicuramente nell’ultimo scorcio di gennaio, con l’anticiclone che tornerà a protendersi sul Sud Europa e sul Mediterraneo, mentre le perturbazioni, trasportate da correnti occidentali, saranno confinate sull’Europa Centro-Settentrionale.

Ciò significa che avremo temperature ancora continuamente superiori alle medie, specie sui settori europei centro-settentrionali ed orientali. Per un cambio di marcia dell’inverno bisognerà attendere febbraio, ma tutto sarà legato alle dinamiche del Vortice Polare che al momento non promettono bene.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, oppure vai su CERCA la tua localita’ nel campo form in alto alla pagina:

 

– ANCONA

– AOSTA

– BARI

– BOLOGNA

 

– CAGLIARI

– CAMPOBASSO

– CATANZARO

– FIRENZE

– GENOVA

– L’AQUILA

– MILANO

– NAPOLI

– PALERMO

– PERUGIA

– POTENZA

– ROMA

– TORINO

– TRENTO

– TRIESTE

– VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina