Prima Pagina>Meteo>Interpretazione del meteo dell’Aeronautica 30 giorni. Buone notizie per tutti
Meteo

Interpretazione del meteo dell’Aeronautica 30 giorni. Buone notizie per tutti

immagine 1 articolo interpretazione del meteo aeronautica 30 giorniL’Estate per buona parte degli italiani vuol dire mare, vuol dire sole. Le buone notizie sarebbero anche quelle di avere temperature nella media.

Con questo nostro intervento analizziamo, passo per passo, il bollettino meteo diffuso dell’Aeronautica Militare con validità 30 giorni.

Troverete il link del bollettino qui nel seguito.

Meteo Aeronautica 30 giorni, parecchie novità, da taluni non attese

PREMESSA

Non è nostra intenzione fare critica al bollettino meteo realizzato dall’Aeronautica Militare, bensì di cercare di comprendere le linee sono state tracciate, ma anche dare spiegazione a chi non ha conoscenza della terminologia tecnica, del significato del medesimo.

BOLLETTINO REALIZZATO SULLA BASE DI INFORMAZIONI DELL’AERONAUTICA MILITARE, versione semplificata e commentata.

10 – 16 Giugno 2019

Il periodo di previsione meteo sarà influenzato da una bassa pressione che insisterà nel vicino Oceano, esattamente nel Golfo di Biscaglia. Questa richiamerà aria calda verso il nostro Paese, ma allo stesso tempo anche infiltrazioni di aria umida che raggiungeranno le regioni settentrionali, soprattutto il Nord-Ovest, con in primis le aree montuose. In sostanza su questa parte d’Italia si potrebbero verificare temporali a più riprese.

Il resto del Paese dovrebbe essere interessato da temperature superiori alla media, ciò perché l’aria di bassa pressione richiamerà aria dal Nordafrica, quindi molto calda che determinerà temperature elevate. Peraltro è in atto già un’ondata di caldo che interessa le regioni centro meridionali italiane e le isole maggiori.

I modelli matematici americani ed europeo, individuano un rinforzo del richiamo di aria calda dal Nordafrica nei primi giorni della prossima settimana, dopo di che dovrebbe verificarsi un calo termico.

17 – 23 Giugno 2019

Il periodo di previsione viene indicato con una situazione che tende a normalizzarsi, cioè dovremmo avere condizioni meteo climatiche che sono tipiche di questo periodo estivo. Viene addirittura individuata la possibilità che nelle regioni meridionali la temperatura scenda persino sotto la media del periodo.

Pertanto, l’Italia subirà un refrigerio soprattutto laddove, nel periodo precedente, si erano avute temperature superiori alla media. In merito alle precipitazioni queste sono previste nella norma, ciò significa che al centro-sud dovrebbe verificarsi un periodo secco, mentre nelle regioni settentrionali si potrebbero avere anche temporali sparsi.

24 – 30 Giugno 2019

La terza settimana di previsione prospetta incertezza, con moderate variazioni della pressione atmosferica e probabilmente anche della temperatura. Questa viene indicata sotto la media del periodo soprattutto nelle regioni meridionali, dove potrebbe piovere più della norma.

01 – 07 Luglio 2019

La prima settimana di luglio dovrebbe riportare la temperatura sopra la media nelle regioni settentrionali, invece per quanto riguarda il resto d’Italia questa si dovrebbe mantenere intorno alla norma. Per quanto riguarda le precipitazioni anche queste sono attese attorno alla media stagionale.

immagine 2 articolo interpretazione del meteo aeronautica 30 giorniLo schema grafico qui sopra è stato realizzato dall’Aeronautica militare italiana, illustra la linea di tendenza per aree geografiche e periodo, prospettata per una validità di un mese.

NOSTRE RIFLESSIONI

Le proiezioni appaiono abbastanza ottimistiche, in quanto l’anomalia climatica che stiamo vivendo in questa fase, a causa dell’aria calda proveniente dall’Africa, dovrebbe attenuarsi nel corso della prossima settimana, dopodiché seguirebbe un mese di Giugno tutto sommato prossimo alla media. Non vengono individuate anomalie particolari.

Ci permettiamo di evidenziare come in previsioni ha così lungo termine, sovente non vengono individuate fasi calde come quelle che stanno venendo in questo periodo. Ciò perché alcuni modelli matematici di previsione, tendono ad appiattire l’evoluzione meteo. Avremo modo di analizzare proiezioni provenienti da altre fonti meteo.

Pubblicato da Federico De Michelis

Inizio Pagina