Prima Pagina>Meteo>METEO 7 Giorni. Anticiclone e CALDO AFRICANO, ma dal weekend cambia
Meteo

METEO 7 Giorni. Anticiclone e CALDO AFRICANO, ma dal weekend cambia

METEO SINO AL 26 OTTOBRE 2020, ANALISI E PREVISIONE

L’anticiclone si va irrobustendo sull’Europa Centro-Meridionale e sull’Italia, contribuendo al consolidamento di condizioni di meteo decisamente stabile. Il tempo sull’Italia non è però ovunque soleggiato, visto che si vanno intensificando nebbie e nubi basse in Val Padana e sulle valli interne appenniniche, fenomeno tipico con le alte pressioni nel semestre freddo.

Advertisements

Questa rimonta anticiclonica, per ora più evidente tra Penisola Iberica e Baleari,

Advertisements
è attesa in netto rinforzo anche sull’Italia. In questa fase in Atlantico si sta approfondendo una saccatura ciclonica fin verso le coste marocchine e le Canarie, da cui deriva la crescente alimentazione subtropicale che alimenta l’anticiclone esteso verso l’Italia e parte dell’Europa.

La saccatura faticherà ad avanzare verso levante, sbarrata proprio dal muro di alta pressione presente sull’Italia e su parte dell’Europa Centro-Orientale. Ne consegue un intensificazione del flusso caldo dal Nord Africa. Le temperature subiranno quindi un’impennata soprattutto verso metà settimana, in particolare sulle alture ed al Centro-Sud, laddove i cieli saranno sgombri da nubi.

Evoluzione meteo metà settimana
Evoluzione meteo metà settimana

 

POTENTE ANTICICLONE, MA PEGGIORA SUL FINIRE DELLA SETTIMANA

Il flusso d’aria calda risalirà in modo ancor più imponente dal Nord Africa verso il Centro Europa, passando in pieno per l’Italia. In Pianura Padana le nebbie e le nubi basse, conseguenza dell’inversione termica, limiteranno il rialzo termico. Il caldo fuori stagione andrà a colpire il Centro-Sud e soprattutto le aree collinari e montuose.

Tra giovedì e venerdì assisteremo all’espansione più decisa dell’anticiclone africano, che raggiungerà il culmine. Le temperature saliranno ben sopra la media del periodo, proprio per l’accentuazione dell’afflusso di masse d’aria calde d’origine subtropicale. Le regioni settentrionali, al contrario del Centro-Sud, avranno invece a che fare con più nuvole e qualche pioggia.

Un corridoio depressionario si estenderà dal Vicino Atlantico verso il Nord Europa, mentre il promontorio anticiclonico si estenderà su gran parte del Mediterraneo, Balcani e Italia. Avremo quindi un’Italia sostanzialmente divisa in due, fra le locali piogge al Nord ed il tempo più soleggiato e caldo al Centro-Sud. Da venerdì il tempo è atteso peggiorare in modo più netto al Settentrione.

Sul della settimana il flusso atlantico potrebbe decisamente intensificarsi, mettendo così alle corde l’anticiclone africano ancora proteso sull’Italia Centro-Meridionale. Ci sarà quindi un probabile peggioramento, a partire dal Nord, ma poi nel weekend andrà a coinvolgere anche le regioni centrali e parzialmente il Sud con un generale calo termico.

METEO MERCOLEDI’ 21 OTTOBRE, ANTICICLONE IN GRAN SPOLVERO

Le condizioni meteo non vedranno sole dappertutto, nonostante il forte anticiclone. La Pianura Padana risulterà l’area più soggetta alla formazione di nebbie autunnali o nubi basse, come effetto diretto dell’azione anticiclonica che determinerà inversione termica, ma in misura minore nebbie e nubi basse compariranno su valli e zone interne di Toscana, Umbria e Lazio.

Il contestuale richiamo di correnti umide meridionali favorirà l’addossamento di nubi più compatte al Nord-Ovest, oltre che fascia alpina e prealpina. Qualche debole pioggia sarà probabile tra Liguria centro-occidentale e Piemonte. Qualche annuvolamento potrà raggiungerà anche l’alto versante tirrenico, ma senza alcun fenomeno.

ITALIA DIVISA IN DUE, PIOGGE IN ARRIVO AL NORD ITALIA

Nella seconda parte della settimana la saccatura inizierà lentamente ad avvicinarsi da ovest e l’alta pressione verrà parzialmente erosa sull’Italia Settentrionale, raggiunta da nubi più compatte legate all’avanguardia dei fronti legati alla depressione atlantica. Avremo qualche pioggia in più, fin da giovedì, al Nord-Ovest, a fronte della persistente stabilità sul resto d’Italia.

Venerdì un primo fronte raggiungerà gran parte del Nord e la Toscana, con piogge deboli a carattere sparso. Sul resto d’Italia proseguiranno invece il bel tempo, in pieno stile ottobrata romana, grazie alla presenza dell’anticiclone, espanso dal Nord Africa al Mediterraneo centrale e ai Balcani, che raggiungerà la sua massima forza anche sull’Italia Meridionale.

CALDO FUORI STAGIONE AL CENTRO-SUD E IN MONTAGNA

I flussi dal Nord Africa andranno ad intensificarsi, coinvolgendo principalmente il Centro-Sud a partire dalle Isole Maggiori e dai settori tirrenici. L’incremento termico sarà invece inibito al Nord, per mancanza di soleggiamento. Il caldo fuori stagione sarà più accentuato in montagna, con fusione della neve a medie quote laddove caduta di recente soprattutto sulle Alpi.

ULTERIORI TENDENZE METEO

La massa d’aria più calda e più stabile si localizzerà al Sud mentre al Nord e sulle regioni centrali tirreniche il tempo peggiorerà in modo più evidente per l’approssimarsi da ovest della saccatura atlantica. L’anticiclone africano proverà a reggere al Sud, ma nel corso del weekend dovrebbe battere in ritirata, con l’ingresso di correnti più fresche e instabili.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Rispondi