Prima Pagina>Meteo>METEO 7 Giorni. Autunno in letargo, ma arriva qualche PIOGGIA. Previsioni
Meteo

METEO 7 Giorni. Autunno in letargo, ma arriva qualche PIOGGIA. Previsioni

METEO SINO AL 7 NOVEMBRE 2020, ANALISI E PREVISIONE

Il promontorio anticiclonico, insediatosi da qualche giorno sul Mediterraneo e sull’Italia, è alla sua massima forza e garantisce condizioni di meteo diffusamente stabile, pur con nebbie e nubi basse tra Val Padana e alcuni settori del Centro-Sud. La presenza dell’anticiclone africano così forte sull’Italia non è infatti sinonimo di tempo ovunque soleggiato, come già osserviamo da tempo.

Advertisements

Come sovente accade nel periodo autunnale

Advertisements
e invernale, l’alta pressione del semestre freddo significa foschie, nebbie e nubi basse, specie quando questo scenario tende ad essere persistente. Lo scudo di alta pressione si avvale di una massa d’aria particolarmente calda in quota, con lo zero termico che si è innalzato in alta montagna sopra i 4000 metri sulle Alpi.

Di certo l’anticiclone ci accompagnerà anche nei primi giorni della prossima settimana, anche se andrà a perdere un po’ di forza in quota. A seguire, le previsioni meteo sembrano strizzare l’occhio ad un lieve cambiamento, con un parziale peggioramento le cui avvisaglie si mostreranno già nel corso di martedì sulle regioni di Nord-Ovest.

Evoluzione meteo tra martedì 2 e mercoledì 3
Evoluzione meteo tra martedì 2 e mercoledì 3

 

NOVITA’ IN SETTIMANA, MA L’ANTICICLONE TORNERA’ QUASI SUBITO

Il cambiamento atteso dopo inizio settimana sarà innescato da una saccatura che, tra il 2 ed il 3 novembre, affonderà la lama verso l’Europa Occidentale, sprofondando fin verso il Portogallo. Ci sarà un lieve cedimento della pressione anche sull’Italia, in particolare al Nord che verrà raggiunto dall’avanguardia di un fronte dalla Francia.

L’anticiclone subtropicale sarà così costretto a traslare, almeno in parte, verso levante. Questa perturbazione scorrerà però con una certa difficoltà in un campo di pressioni relativamente elevate, per cui potrebbe andare incontro ad un rapido disfacimento. Le piogge attese sul Nord Italia potrebbero essere pertanto di scarso rilievo e non diffuse.

Tra il 4 e il 5 novembre le proiezioni indicano un probabile strozzamento della saccatura, con l’isolamento del vortice sulla Penisola Iberica. In questo frangente pertanto la pressione tornerà ad aumentare sull’Italia con il nuovo insediamento dell’anticiclone a garantire meteo generalmente stabile e soleggiato.

Il bel tempo proseguirà per il resto della settimana, ma si instaurerà una circolazione decisamente più fresca orientale di Bora per i massimi anticiclonici in spostamento oltralpe. Infiltrazioni d’aria più instabile dai Balcani potrebbero lambire le regioni meridionali sul finire della settimana, con il possibile ritorno di nubi e qualche acquazzone.

METEO LUNEDI’ 2 NOVEMBRE, RESISTE IL FORTE ANTICICLONE

Non sono attese sostanziali variazioni ad inizio settimana. Nebbie e nubi basse renderanno il tempo uggioso tra Val Padana, Liguria ed alto versante tirrenico, con nuove possibili deboli pioviggini tra i settori liguri centro-orientali e l’Alta Toscana. Il tempo sarà soleggiato altrove, salvo qualche ulteriore velatura o stratificazione generalmente innocua.

LOCALI PIOGGE IN ARRIVO, MA SOLO AL NORD

Le prime avvisaglie di peggioramento, legate all’approssimarsi della parte avanzata di un fronte dalla Francia, si manifesteranno già nel corso di martedì. Una copertura nuvolosa compatta indugerà tra Liguria e Toscana, con qualche piovasco. Tra pomeriggio e sera deboli precipitazioni raggiungeranno anche le Alpi Occidentali, la Valle d’Aosta, il Piemonte e l’ovest Lombardia.

La perturbazione, pur debole, entrerà nel vivo mercoledì. Piogge coinvolgeranno il Nord-Ovest, più consistenti in Liguria. Qualche piovasco coinvolgerà a tratti l’Emilia occidentale ed area appenninica, il Trentino, localmente l’alto Veneto. Sul resto d’Italia nubi sparse ed ampie schiarite si alterneranno per l’intera giornata.

TEMPERATURE SEMPRE SOPRA MEDIA

La presenza di foschie e nubi basse inibiranno i rialzi termici sulle pianure e sulle valli, più in generale nei bassi strati. Tale situazione produrrà il paradosso di temperature, soprattutto minime, che potranno essere più basse sulle pianure piuttosto che sulle adiacenti colline e montagna. Un moderato calo termico è atteso martedì al Nord, ma principalmente nelle zone coinvolte da piogge.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Passato questo fugace episodio perturbato, l’anticiclone tornerà padrone sull’Italia, ma avrà caratteristiche meno calde di quello attuale, a causa di correnti più fresche in arrivo da est. L’autunno continuerà però un po’ a latitare, nel senso che non sono attesi passaggi di perturbazioni piovose.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Rispondi