Prima Pagina>Meteo>Meteo 7 giorni: CALDO irritante con sfuriata di TEMPORALI
Meteo

Meteo 7 giorni: CALDO irritante con sfuriata di TEMPORALI

immagine 1 articolo meteo 7 giorni caldo poi temporali con grandine

METEO SINO AL 5 LUGLIO 2019, ANALISI E PREVISIONE

Advertisements

Non molla la presa l’anticiclone africano, a caratterizzare ancora il meteo in Italia e su parte dell’Europa. Il caldo, come nelle attese, ha perso leggermente forza, con temperature che si sono abbassate, rispetto ai numerosi record frantumati nei giorni scorsi,

Advertisements
ma che restano ben superiori alle medie del periodo.

Meteo rovente, STOP caldo estremo, ecco quando potrebbe

Il caldo però è maggiormente umido in alcune regioni e quindi più afoso, con la conseguenza che il clima resta opprimente e la percezione di disagio particolarmente elevata. In generale, il caldo più intenso continua a colpire le regioni settentrionali, poi anche quelle centrali del versante tirrenico dove ancora in questo weekend sono misurati valori localmente da record per giugno.

Le lievi infiltrazioni d’aria fresca in quota comportando, pur in presenza del forte anticiclone, qualche isolato temporale in questa fase sull’Arco Alpino, ma con coinvolgimento occasionale di aree alpine e pedemontane del Nord-Ovest. Questi temporali sono peraltro il segnale di un lento indebolimento della struttura di alta pressione, che osserveremo meglio ad inizio settimana.

Meteo con TEMPORALI E GRANDINE: occhi puntati ai prossimi giorni

METEO PROSSIMA SETTIMANA, FORTI TEMPORALI AL NORD

L’avvio del mese di luglio mostrerà un anticiclone africano in indebolimento sull’Europa Centrale, in quanto registreremo lo spostamento verso nord-nord/est della depressione atlantica in direzione dell’Islanda e poi della Penisola Scandinava, una dinamica che permetterà l’arrivo di correnti lievemente più fresche oceaniche su parte della Francia e del Centro Europa.

Meteo: Il Caldo Record se ne va, ma ci sarà ancora da soffrire

Questo cedimento barico farà parzialmente sentire i suoi effetti anche sull’Italia Settentrionale, dove il meteo si presenterà gradualmente più turbolento. Impulsi d’aria fresca ed instabile, in transito sul Centro Europa, lambiranno fin da inizio settimana le aree alpine e prealpine, dove si presenteranno temporali anche forti accompagnati da grandinate.

A seguire, questo deterioramento della struttura anticiclonica per le infiltrazioni d’aria oceanica porterà probabilmente temporali in modo più diffuso anche sulle pianure verso metà settimana, con anche un certo sollievo in termini di calura. Le regioni centrali e meridionali resteranno ancora sotto la cappa di caldo dell’anticiclone africano. Solo in Appennino sarà possibile qualche temporale.

Meteo Aeronautica 30 giorni: l’ESTATE in Luglio, il proseguimento della stagione

METEO DOMENICA 30 GIUGNO, QUALCHE TEMPORALE SULLE ALPI

Temporanei addensamenti di nubi più consistenti si andranno a sviluppare tra pomeriggio e sera lungo l’Arco Alpino, con associato qualche rovescio o temporale localizzato. I fenomeni saranno più probabili tra Alto Adige, Alpi Piemontesi e Valdostane, con tendenza a propagazione verso aree pedemontane, senza escludere episodi di forte intensità. Altrove il sole risulterà prevalente.

Meteo e il GRANDE CALDO: gli ultimi aggiornamenti su quando potrebbe finire

METEO PIU’ TURBOLENTO DA LUNEDI’ SU ALPI, POI TEMPORALI IN PIANURA

Le infiltrazioni d’aria più fresca in quota, combinate ad un parziale cedimento dell’anticiclone africano, si faranno strada in modo più incisivo sulle Alpi, dove si formeranno temporali più organizzati già lunedì, tra pomeriggio e sera. Il tempo resterà invece soleggiato sul resto d’Italia, salvo qualche acquazzone pomeridiano sui rilievi della Sicilia.

Meteo domenica 30 Giugno, SOLLEONE e GRAN CALDO sull’Italia. Le previsioni

Nella giornata di martedì i fenomeni temporaleschi risulteranno più diffusi dapprima sulle Alpi, ma con tendenza a sconfinare a macchia di leopardo verso la Pianura Padana dove potranno aversi localmente delle forti grandinate. Poco o nulla cambierà al Centro-Sud, a parte dei locali rovesci lungo la dorsale appenninica. Mercoledì sarà una giornata instabile al Nord-Ovest e in Appennino.

CONTINUA IL CALDO INTENSO, SPESSO AFOSO

CALDO ECCEZIONALE sempre più ricorrente: ecco cos’è successo nel 2015

Passata la fase acuta ed eccezionale del caldo africano, le temperature continueranno a rimanere sopra la norma. Il caldo e l’afa resteranno assoluti protagonisti ovunque sino ai primi giorni della nuova settimana. A seguire ci potrà essere una flessione termica più percepita al Nord Italia, grazie anche all’arrivo di temporali.

ULTERIORI TENDENZE METEO

La fase di caldo continuerà con intensità moderata e forte, tanto che un pizzico di refrigerio momentaneo si potrà avere solo in quelle zone colpite dai temporali. Al momento non si vede per l’Italia un cambio di circolazione generale o un vero break rinfrescante. Verso la fine della prossima settimana potrebbe anzi proporsi una nuova rimonta d’aria calda nord-africana.

TEMPORALI AL NORD PIUTTOSTO INTENSI

Si profila la possibilità di avere temporali di una certa intensità nel Nord Italia, sempre a macchia di leopardo. Con questi si potrebbero associare anche grandinate, e persino nubifragi. Seguirà un miglioramento ed un nuovo aumento della temperatura ovunque.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, oppure vai su CERCA la tua localita’ nel campo form in alto alla pagina:

– ANCONA

– AOSTA

– BARI

– BOLOGNA

– CAGLIARI

– CAMPOBASSO

– CATANZARO

– FIRENZE

– GENOVA

– L’AQUILA

– MILANO

– NAPOLI

– PALERMO

– PERUGIA

– POTENZA

– ROMA

– TORINO

– TRENTO

– TRIESTE

– VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina