Prima Pagina>Meteo>METEO 7 Giorni. CICLONE in Europa, ancora instabilità a tratti sull’Italia
Meteo

METEO 7 Giorni. CICLONE in Europa, ancora instabilità a tratti sull’Italia

METEO SINO AL 10 OTTOBRE 2020, ANALISI E PREVISIONE

L’alluvione al Nord-Ovest ha avuto una portata storica, con effetti in alcune zone peggiori addirittura rispetto al 1994. In 24 ore le precipitazioni hanno superato dei primati storici con punte di 630 millimetri a Sambughetto, nel Verbanese ma anche 610 a Piedicavallo, nel Biellese, e 580 a Limone Piemonte, nel Cuneese.

Advertisements

Queste piogge così eccezionali sono state esaltate dallo stazionamento prolungato del ramo

Advertisements
caldo del fronte, con continua rigenerazione di temporali, e dall’effetto stau. Liguria e Piemonte hanno richiesto lo stato d’emergenza, mentre è iniziata la triste conta dei danni in un bilancio ancora in continua evoluzione purtroppo anche in merito alle vittime, al momento almeno 7.

Un secondo fronte ha raggiunto l’Italia Centro-Settentrionale riportando nuovo maltempo, mentre all’estremo Sud imperversa lo scirocco ed il caldo anomalo con la temperatura che si è impennata fino a 38 gradi in Sicilia. Questi contrasti termici così esagerati hanno ulteriormente accentuato la violenza delle precipitazioni.

 

NUOVA SETTIMANA INIZIA CON METEO INSTABILE, POI NOVITA’ IN VISTA

In avvio di settimana la depressione sull’Europa Centro-Occidentale sarà ancora attiva, ma risalirà un po’ di latitudine e influenzerà l’Italia in modo meno marcato, convogliando ulteriori correnti d’aria fresca ed instabile dai quadranti occidentali. Le precipitazioni, meno intense del weekend, colpiranno la fascia tirrenica e le aree alpine. Si tratterà di instabilità modesta, ma non maltempo.

Il calo termico raggiungerà anche il Sud, per via di correnti più fresche occidentali che spazzeranno via il caldo anomalo. Sino a metà settimana resterà un tipo di tempo localmente instabile, con ulteriori episodi piovosi più probabili al Nord e sul versante tirrenico. Il Sud resterà in un contesto più anticiclonico.

Subito dopo metà settimana, la situazione potrebbe volgere verso la rimonta di un promontorio anticiclonico, che si estenderà dalle basse latitudini mediterranee e avrà modo di proteggere più efficacemente il Centro-Sud, convogliando di nuovo aria più calda. Al Nord e sulla Toscana permarrà un po’ di variabilità con qualche pioggia per infiltrazioni umide atlantiche.

METEO LUNEDI’ 5 OTTOBRE, VARIABILITA’ CON QUALCHE PIOGGIA

La perturbazione domenicale avrà una storia anche ad inizio settimana, in quanto affluiranno correnti umide tra ovest e sud-ovest che manterranno spiccate condizioni di variabilità, sulle regioni tirreniche centro-settentrionali, in Sardegna, poi tra Alpi e Prealpi fino alle aree pedemontane, ma anche sul Friuli.

Ci saranno rovesci intermittenti alternati a schiarite, ma i fenomeni saranno di breve durata agiranno in modo comunque piuttosto irregolare. Una certa variabilità si affermerà anche al Sud, con qualche occasionale acquazzone nella seconda parte della giornata più probabile sui settori meridionali tirrenici e sul Salento.

 

METEO ANCORA INCERTO SU PARTE DEL CENTRO-NORD

Martedì si profilano maggiori aperture del cielo sulle regioni centro-meridionali, a parte iniziali addensamenti compatti associati a locali rovesci sul Basso Tirreno e sul Salento. In giornata una nuova perturbazione lambirà il Nord, con qualche precipitazione tra Alpi, Prealpi, Friuli e Levante Ligure, in estensione alla Toscana.

Si tratterà della coda di una perturbazione associata al vortice europeo, il cui ramo attivo transiterà oltralpe. Mercoledì non sono attese particolari variazioni. Ci saranno ancora nubi qualche pioggia su Alpi, parte del Nord-Est, ma anche regioni centrali tra fascia tirrenica e zone tirreniche appenniniche. Al Sud tempo più asciutto, salvo qualche pioggia sulla Campania.

NUOVO RIALZO TERMICO DA META’ SETTIMANA

In avvio di settimana continueranno ad affluire correnti relativamente fresche atlantiche a portare un calo termico ulteriore anche al Sud, dove finirà il flusso caldo africano. L’aria resterà comunque relativamente mite. Nell’ottica degli sbalzi termici continui, in prospettiva sembra potersi realizzare un nuovo rialzo termico nella seconda parte della settimana sul Centro-Sud.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Dopo metà settimana l’alta pressione potrebbe espandersi dalle basse latitudini portando meteo più stabile al Centro-Sud. Le temperature tenderanno a risalire sopra la media e l’arrivo dello scirocco potrebbe portare sprazzi di clima estivo, con picchi di 30 gradi in qualche località del Sud. Le regioni settentrionali resteranno invece esposte al flusso più umido, con più nubi e precipitazioni.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Rispondi