Prima Pagina>Meteo>METEO 7 Giorni: graduale rinforzo dell’anticiclone, ma ancora ACQUAZZONI
Meteo

METEO 7 Giorni: graduale rinforzo dell’anticiclone, ma ancora ACQUAZZONI

METEO SINO AL 7 SETTEMBRE 2020, ANALISI E PREVISIONE

Nonostante lo spostamento del cuore della depressione verso l’Europa Centro-Orientale, in Italia permane ancora una certa influenza instabile dettata dall’ulteriore scorrimento di impulsi d’aria fresca in quota. Episodi piovosi, ma più localizzati, penalizzano ancora le Alpi ed il Triveneto, nulla a che fare con il forte maltempo dei giorni.

Advertisements

Le correnti fresche settentrionali, che continuano ad affluire sull’Italia, favoriscono clima diffusamente gradevole con temperature anche sotto la media. Settembre è quindi iniziato con una svolta davvero drastica, a sancire il passaggio verso l’autunno meteorologico. Questa grande rinfrescata non durerà a lungo, con temperature

Advertisements
attese in graduale risalita.

Il meteo stenterà però a guarire del tutto sul breve periodo, per via della persistenza di una lacuna barica in area mediterranea. Ci sarà quindi ancora l’influenza marginale della depressione sul Centro-Est Europa, ma andrà monitorata anche una perturbazione in transito sul basso Mediterraneo, che nella parte centrale della settimana lambirà l’estremo Sud Italia.

ANTICICLONE IN AFFERMAZIONE, MA POI NUOVE INSIDIE ATLANTICHE

La rimonta anticiclonica avverrà molto lentamente e per questo avremo ancora instabilità, sebbene localizzata. Solo da venerdì l’anticiclone da ovest prenderà maggiormente possesso dell’Italia, dando la spallata definitiva alla circolazione ciclonica sull’Europa Centrale che si sposterà definitivamente verso il Mar Nero.

Deboli insidie rimarranno attive all’estremo Sud, a causa di una piccola depressione annidata tra la Tunisia e le due Isole Maggiori, in successivo spostamento sul Mar Ionio. Nel contempo, grazie all’attenuazione del flusso di correnti fresche settentrionali, le temperature risaliranno assestandosi su valori in linea con le medie stagionali.

Nel corso del weekend il tempo si ristabilirà ulteriormente, anche al Sud Italia. Nuove infiltrazioni instabili potrebbero tuttavia disturbare il tempo delle zone alpine a partire dalla giornata di domenica. Si tratterà di correnti umide convogliate da una depressione nord-atlantica che si abbasserà parzialmente di latitudine, indebolendo quindi il campo anticiclonico sul Mediterraneo.

METEO MERCOLEDI’ 2 SETTEMBRE, QUALCHE TEMPORALE DIURNO

Ritroveremo tempo ancora incerto sul Settentrione, con qualche pioggia al mattino a ridosso dell’Arco Alpino. Nelle ore più calde rovesci e temporali si formeranno in modo più diffuso sulle Alpi, per poi sconfinare, tra pomeriggio e sera in Val Padana, dapprima sul Triveneto e poi anche sul Nord-Ovest, coinvolgendo principalmente l’area a nord del Po.

Il tempo sarà in genere più soleggiato al Centro-Sud, anche se con cieli solcati da qualche velatura e stratificazione medio-alta. Una perturbazione in transito sul Basso Mediterraneo potrà portare nuvolosità più compatta prima sul sud della Sardegna e poi in Sicilia. Qualche rovescio isolato, tra pomeriggio e sera, potrà coinvolgere alcune aree montuose delle due Isole Maggiori.

ANTICICLONE PIU’ FORTE IN ARRIVO SULL’ITALIA

Giovedì il tempo non subirà ancora grosse variazioni, con qualche insidia al Nord, ma nubi irregolari sono attese anche sulle regioni adriatiche. Qualche isolato fenomeno sarà più probabile al pomeriggio sui rilievi alpini e lungo la dorsale centro-settentrionale appenninica, specie sulle aree interne della Toscana.

Il consolidamento ulteriore dell’alta pressione giocherà a favore di un venerdì dal meteo quasi ovunque più stabile e soleggiato, pur con la consueta formazione di un po’ di nubi cumuliformi lungo le zone alpine ed appenniniche. L’instabilità sarà più vivace sulle zone interne della bassa Calabria e della Sicilia, con temporali che potrebbero sconfinare verso le coste orientali dell’isola.

TEMPERATURE IN RISALITA, TORNERA’ UN PO’ DI CALDO

Nella fase centrale della settimana osserveremo un’inversione di rotta per le temperature, con lievi aumenti principalmente nei valori massimi, grazie al maggiore soleggiamento. Sul finire della settimana il clima tornerà a scaldarsi, sebbene senza alcun eccesso, con qualche punta di 30-32 gradi in alcune località tra il Sud e le due Isole Maggiori.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Il weekend inizierà con bel tempo prevalente, per una rimonta da ovest dell’anticiclone che riporterà un pizzico d’estate. Tuttavia, una nuova saccatura atlantica tenderà a sprofondare verso il Golfo di Biscaglia e farà giungere gradualmente nuove infiltrazioni instabili sul Nord Italia a partire dalle Alpi, con possibili temporali. L’instabilità potrebbe vivacizzarsi ad inizio settimana.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Fonte meteogiornale.it

Rispondi