Prima Pagina>Meteo>Meteo 7 giorni: ONDATA DI CALDO, attesi record a oltre 40 gradi in varie regioni
Meteo

Meteo 7 giorni: ONDATA DI CALDO, attesi record a oltre 40 gradi in varie regioni

immagine 1 articolo meteo 7 giorni ondata di caldo punte record

METEO SINO AL 1° LUGLIO 2019, ANALISI E PREVISIONE

Ci attende un finale di giugno dal meteo caldissimo. Già ora le temperature sono molto elevate e saliranno ulteriormente. L’anticiclone africano si sta elevando verso l’Italia, portando una fase meteo più stabile quasi ovunque, ad eccezione delle regioni meridionali esposte a qualche infiltrazione d’aria fresca favorevole a locali temporali di calore.

Meteo al 7 LUGLIO, fine del SUPER CALDO? Difficile ma non impossibile

Questa spinta a nord dell’anticiclone sta comportando l’avanzata di una possente onda di calore d’estrazione algerina. L’aria rovente sta coinvolgendo il Mediterraneo Occidentale e risalendo verso la Francia, per quella che sarà un’ondata di calore da record da queste parti. Anche l’Italia non sarà risparmiata, con il caldo record in azione tra giovedì e venerdì.

La fiammata sahariana non colpirà direttamente tutta l’Italia. Il caldo più intenso si avvertirà soprattutto sulle regioni settentrionali, in particolar modo al Nord-Ovest, poi in Sardegna e lungo le aree centrali del versante tirrenico. Il Sud resterà più ai margini e qui non mancherà qualche locale temporale pomeridiano, in un contesto un po’ meno rovente.

GRANDE CALDO e rischio colpi di calore? Ecco come difendersi

SUPER CALDO AL CULMINE TRA GIOVEDI’ EVENERDI’ SUL NORD ITALIA

Il caldo sahariano stringerà l’Italia in una morsa, con l’ondata d’aria rovente raggiunga la sua massima espansione e potenza sull’Italia proprio a metà settimana. I massimi effetti della calura si avranno infatti giovedì, con temperature altissime sulle regioni settentrionali e parte di quelle centrali.

Meteo CALDO fortissimo STOP come e quando

Sono attesi picchi fino a 40 gradi e addirittura tale soglia potrebbe essere persino superata in Piemonte, con elevata possibilità di temperature da record, mai registrate in precedenza. Sull’Europa Occidentale il caldo sarà invece ancora più eccezionale e le temperature saliranno in Francia su valori ancor più clamorosi.

Il sud dell’Italia rimarrà un po’ più ai margini del cupolone africano e qui il caldo sarà relativamente più contenuto, con anche qualche ulteriore episodio temporalesco nelle ore pomeridiane. Al momento non si vede ancora la conclusione di questa fase così calda, che dovrebbe solo smorzarsi ma non terminare nel weekend e poi in avvio del nuovo mese.

Stop CANICOLA, meteo tra desiderio e realtà

METEO MERCOLEDI’ 26 GIUGNO, TRA SOLE E QUALCHE ISOLATO TEMPORALE

Sole e caldo saranno in generale protagonisti, ma ci potrà essere spazio per qualche breve temporale pomeridiano, localmente forte, su entroterra laziale, Campania, Lucania, Calabria ed est della Sicilia, con possibili isolati sconfinamenti dei fenomeni fin sulle coste tirreniche, tra Basso Lazio, Campania ed Alta Calabria. Gli acquazzoni saranno innescati da infiltrazioni d’aria fresca in quota.

Groenlandia, video con atterraggio con meteo glaciale

METEO GIOVEDI’ E VENERDI’, SOLE PREVALENTE E ANCORA ACQUAZZONI

Giovedì ritroveremo tanto sole ovunque, con brevi locali temporali unicamente tra Campania, Calabria meridionale e Sicilia, specie a ridosso dei rilievi. Non è da escludere qualche isolato rovescio su zone interne della Sardegna. Venerdì ci sarà sempre la formazione di ulteriori temporali di calore su aree appenniniche di parte del Centro-Sud, in estensione ai versanti tirrenici.

GRANDE CALDO IMMINENTE, SI ANDRA’ SU VALORI RECORD

Le temperature, come già anticipato, saliranno ulteriormente mercoledì su valori decisamente elevati, con picchi fino a 37/38 gradi sulle pianure tra Piemonte ed Ovest Lombardia, ma anche tra Toscana ed Alto Lazio. Stessi picchi si misureranno in Sardegna, anche se caleranno lievemente rispetto alle 24 ore precedenti.

Il Sud Italia e la Sicilia beneficeranno di minore calda, grazie a flussi di correnti più fresche settentrionali in scorrimento sul bordo orientale della struttura di alta pressione. Il caldo dovrebbe poi ulteriore intensificarsi al Centro-Nord fino a raggiungere i massimi effetti tra giovedì e venerdì, quando si avrà il picco di questa fase rovente.

Non sono escluse punte di 39/41 gradi in particolare giovedì al Nord-Ovest, in Toscana, Umbria e Lazio. Venerdì ancora gran caldo e possibili picchi prossimi ai 40 gradi, ma al Nord-Ovest saranno lievemente inferiori ai valori massimi di giovedì. Il caldo si farà sentire un pochino anche al Sud, ma non sarà così intenso come al Nord dove sono attesi veri e propri record.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Già nel weekend il caldo potrebbe attenuarsi, ma con temperature che rimarranno sempre ben sopra la media. Al momento però non si intravede ancora una vera conclusione di questa fase così straordinariamente calda, che andrà a posizionare il mese di giugno come uno dei più caldi. La singola ondata di caldo sarà maggiore di tutte quelle dell’estate 2003, la più calda di sempre.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, oppure vai su CERCA la tua localita’ nel campo form in alto alla pagina:

– ANCONA

– AOSTA

– BARI

– BOLOGNA

– CAGLIARI

– CAMPOBASSO

– CATANZARO

– FIRENZE

– GENOVA

– L’AQUILA

– MILANO

– NAPOLI

– PALERMO

– PERUGIA

– POTENZA

– ROMA

– TORINO

– TRENTO

– TRIESTE

– VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina