immagine 1 articolo meteo 7 giorni serie di perturbazioni attesa anche neve a quote basse

METEO SINO AL 15 DICEMBRE, ANALISI E PREVISIONE

Il meteo cambia bruscamente sull’Italia, con gli effetti collegati al transito di una perturbazione in discesa dal Nord Atlantico che sta affondando alle nostre latitudini, determinando un cedimento anticiclonico anche sul Mediterraneo. Questa perturbazione risulterà più attiva sulle regioni del Centro-Sud, dove sarà più efficace l’ingresso dell’aria fredda artica al seguito del fronte.

METEO per domani, martedì 10 DICEMBRE. Invernata con VENTO, PIOGGIA e NEVE

Il grosso del maltempo si manifesterà sul medio e basso versante adriatico oltre che sulle aree tirreniche dell’estremo Sud. Il calo delle temperature sarà sensibile, data la fase particolarmente mite che ci lasciamo alle spalle. Avremo quindi occasione per delle nevicate in Appennino, anche sotto i 1000 metri.

Si respirerà aria decisamente più invernale, con il raffreddamento acuito dalle intense correnti settentrionali che spazzeranno l’Italia martedì. Il Nord resterà più al riparo, sottovento rispetto alla barriera alpina. Tuttavia la flessione termica si avvertirà anche qui specie nei valori minimi e l’aria fredda si andrà a depositare nei bassi strati, formando il tipico cuscinetto freddo al suolo.

Un inverno di FREDDO e NEVE

ALTRE PERTURBAZIONI FREDDE IN VISTA, NEVE A BASSA QUOTA AL NORD

La settimana si preannuncia particolarmente dinamica e andremo verso una fase scoppiettante, che ci proietterà verso un ulteriore guasto invernale tra l’11 ed il 12 dicembre, ancora per via di un nuovo impulso dal Nord Atlantico. Il fronte dovrebbe transitare sull’Italia, alimentato da nuovi contributi di aria polare di origine groenlandese e sospinto da forti venti da nord.

Meteo e clima in Serbia: Novembre 2019, il più caldo della serie storica

Si avrà un peggioramento tra mercoledì sera e giovedì. In questo frangente potrebbe nevicare a bassa quota al Nord, specie in Emilia Romagna, alcune aree di Piemonte, Lombardia e del Veneto con possibili fiocchi non esclusi a ridosso della pianura, visto che la perturbazione si troverà a scorrere su uno strato d’aria fredda già presente nei bassi strati.

La perturbazione si estenderà giovedì anche al Centro-Sud, qui con clima meno freddo e con possibili temporali forti sul Basso Tirreno. Non è finita qui però, in quanto una nuova perturbazione dalla notte raggiungerà il Nord-Ovest d’Italia, ancora con possibili nevicate fino a quote relativamente basse.

Inverno, ci siamo: tra poco sapremo se sarà tutto o niente

METEO MARTEDI’ 10 DICEMBRE, MALTEMPO TRA ADRIATICHE E SUD ITALIA

Il tempo si presenterà soleggiato al Nord, con cieli tersi salvo residui addensamenti sulla Romagna. Sole prevalente anche sulle regioni del medio-alto versante tirrenico, mentre la perturbazione insisterà sulle regioni del medio versante adriatico, Sud e Sicilia, con fenomeni a carattere di rovescio o temporale specie sui settori tirrenici della Calabria e sul nord della Sicilia.

Neve in arrivo su Europa Centrale, Inghilterra … Nord Italia

Tenderà a migliorare in Campania, così come in Sardegna dopo residui rovesci mattutini. Spruzzate di neve si avranno lungo l’Appennino Centrale, specie sui versanti adriatici, anche al di sotto dei 1000 metri per l’intrusione dell’aria fredda artica da nord-est. Da non escludere temporanee nevicate fino attorno ai 600/700 metri in Abruzzo.

METEO META’ SETTIMANA, NUOVO FRONTE FREDDO INVERNALE

Meteo novembre 2019 ESTREMO in Europa. Le cause

Per mercoledì è atteso un miglioramento, salvo residui rovesci in Sicilia, Puglia e Calabria. Sarà però solo una pausa, in vista di un nuovo peggioramento su Alpi e parte del Nord, con tendenza a primi fenomeni dal pomeriggio-sera a partire dalla Liguria. Dalla tarda sera-notte fenomeni deboli interesseranno anche la Val Padana, estendendosi dal Piemonte alla Lombardia e all’Emilia.

Attese cadute di neve fino a quote basse collinari tra Piemonte ed Emilia. Giovedì il fronte scivolerà sull’Italia Centro-Meridionale, con rovesci soprattutto sulle aree tirreniche. Un miglioramento è atteso prima al Nord-Ovest e poi al Nord-Est, ma su queste ultime insisteranno iniziali precipitazioni, anche nevose a bassa quota sull’Appennino Emiliano.

Meteo Italia sino al 21 Dicembre, FREDDO e MALTEMPO con sbalzi termici

CALO TERMICO, ACUITO DAL VENTO. GELATE AL NORD

Il flusso d’aria fredda da nord determinerà un brusco calo termico si registreranno anche fino a 6/8 gradi in meno rispetto al weekend, ma i valori scenderanno solo di poco sotto delle medie. A risentire del raffreddamento sarà soprattutto il Centro-Sud, meno il Nord Italia in una prima fase. Verso metà settimana torneranno anche le gelate in Val Padana.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Un nuovo fronte transiterà anche tra giovedì sera e venerdì. Ci sarà occasione per qualche nevicata localmente a bassa quota sul Settentrione d’Italia, ma di scarsa entità. Poi il peggioramento scivolerà al Centro-Sud dove le temperature risaliranno almeno temporaneamente. L’anticiclone potrebbe poi insediarsi tra domenica e i primi giorni della prossima settimana.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, oppure vai su CERCA la tua localita’ nel campo form in alto alla pagina:

– ANCONA

– AOSTA

– BARI

– BOLOGNA

– CAGLIARI

– CAMPOBASSO

– CATANZARO

– FIRENZE

– GENOVA

– L’AQUILA

– MILANO

– NAPOLI

– PALERMO

– PERUGIA

– POTENZA

– ROMA

– TORINO

– TRENTO

– TRIESTE

– VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina