Prima Pagina>Meteo>Meteo 7 giorni: weekend d’INTENSO MALTEMPO con PIOGGIA e rischio NUBIFRAGI
Meteo

Meteo 7 giorni: weekend d’INTENSO MALTEMPO con PIOGGIA e rischio NUBIFRAGI

immagine 1 articolo meteo 7 giorni weekend dintenso maltempo con pioggia e rischio nubifragi

METEO SINO AL 28 NOVEMBRE, ANALISI E PREVISIONE

Una possente saccatura nord-atlantica, con fulcro in prossimità del Golfo di Biscaglia, tende di nuovo a sprofondare verso sud, così da coinvolgere maggiormente il Mediterraneo e l’Italia dove iniziano ad affluire intense correnti meridionali prefrontali. Andiamo così vero una nuova fase di maggiore maltempo, a condizionare il meteo del weekend.

Meteo Italia sino al 3 Dicembre, rischio FREDDO e NEVE a bassa quota

Il corridoio per le perturbazioni atlantiche resta quindi per il momento ancora ben spalancato, mentre l’anticiclone rimane d’altronde ben lontano dall’Italia e non intende per il momento arrivare. Un impulso frontale piuttosto attivo verrà pilotato sabato verso le regioni occidentali dell’Italia, con il relativo approfondirsi di un vortice ciclonico tra Francia Meridionale e Baleari.

Si attende pertanto una recrudescenza del maltempo che diverrà più diffuso, colpendo soprattutto il Nord-Ovest dell’Italia. Il nuovo vortice, oltre al maltempo, innescherà venti sostenuti anche fino a burrasca, in rotazione antioraria attorno alla depressione, che riproporranno mareggiate sulle coste esposte e l’acqua alta a Venezia con picchi domenica di 140 cm di marea.

Meteo Russia: super anticiclone siberiano, gelo improvviso a Mosca

ALTRE PIOGGE NELLA PROSSIMA SETTIMANA

Il ciclone mediterraneo evolverà domenica sul Tirreno Centro-Meridionale, per poi portarsi sul Mar Ionio ad inizio settimana. Il suo transito determinerà l’estensione del maltempo anche alle regioni centrali tirreniche e infine a tutto il Sud, dove si riproporrà il rischio di nubifragi soprattutto lungo i settori ionici.

Previsioni per domani, sabato 23 novembre. Nuovo pericoloso MALTEMPO

Si attendono inoltre nuove badilate di neve in montagna sulle Alpi Occidentali. La quota neve sarà medio-alta, viste le correnti sciroccali a supporto. A seguito di questo vortice, sembra confermarsi uno spiraglio favorevole al possibile ritorno del bel tempo o quanto meno di una tregua. Le piogge dovrebbero allentare la morsa nell’inizio di settimana.

Tuttavia, questo miglioramento atteso da lunedì non sembra durare molto, tanto che già prima di metà settimana una nuova perturbazione riuscirà a transitare sull’Italia portando tempo e umido e qualche pioggia soprattutto sul lato tirrenico e sul Nord Italia, in un contesto generalmente mite. Si tratta naturalmente di una tendenza di confermare

Meteo Novembre 2019, cosa sta succedendo

METEO SABATO 23 NOVEMBRE, MALTEMPO PICCHIERA’ DURO

Il fronte perturbato salirà in scena fin dal mattino per via di una poderosa depressione atlantica che andrà a scavare un minimo ciclonico secondario appena ad ovest dell’Italia. Tra Nord-Ovest e Sardegna sono attesi fenomeni localmente intensi, poi anche in Toscana con precipitazioni diffuse e nevicate abbondanti sulle Alpi Occidentali.

Sorpresa METEO per fine novembre. Cambia tutto, le ultime novità

Le precipitazioni più abbondanti colpiranno Liguria e Piemonte, con la quota neve inizialmente attorno ai 1000 metri e in risalita attorno ai 1500 metri entro sera. Le precipitazioni si estenderanno alla fascia centrale tirrenica, all’Umbria e alla Sicilia, con fenomeni intensi su quest’ultima prevalentemente a carattere temporalesco.

Il tempo resterà rdscreto sulle regioni adriatiche e sul Sud Italia, pur con delle piogge entro fine giornata in arrivo su Campania e Calabria, soprattutto il settore meridionale. I venti spireranno un po’ ovunque tra sud e sud-est, in virtù del minimo posizionato sulle Baleari, divenendo anche burrascosi.

METEO DOMENICA PERTURBATO, IN GRADUALE MIGLIORAMENTO

Le maggiori piogge andranno a localizzarsi soprattutto verso le regioni meridionali e la Sicilia, accanendosi in particolare tra Calabria, Basilicata e Salento dove non sono da escludere nubifragi. Le condizioni del tempo saranno inizialmente instabili anche al Nord, con precipitazioni più consistenti al Nord-Ovest, ma con fenomeni in attenuazione.

La neve cadrà ancora dai 1500-1600 metri sulle Alpi. Sul Centro Italia e la Sardegna avremo qualche pioggia di scarso rilievo, che si attarderà soprattutto sul versante adriatico, mentre altrove subentreranno schiarite. Per lunedì l’instabilità insisterà al Sud e sulle Isole, in parte anche sull’Abruzzo, ma con precipitazioni intermittenti in progressivo esaurimento.

CLIMA MITE AUTUNNALE

Ci sarà un rialzo termico nel weekend soprattutto al Centro-Sud, a causa di flussi africani attivati dal nuovo vortice di bassa pressione. Da segnalare i venti in netto rinforzo a rotazione ciclonica, che porteranno mareggiate specie al Sud e il ritorno dell’acqua alta su Venezia. Il clima dovrebbe mantenersi mite anche in avvio di settimana.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Ad inizio settimana, a parte l’instabilità residua al Sud, il resto d’Italia beneficerà della rimonta di un promontorio anticiclonico. Il miglioramento non sarà assoluto ma anzi del tutto transitorio, in quanto non tarderanno a transitare veloci perturbazioni atlantiche, che avranno modo di portare altra pioggia per metà settimana.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, oppure vai su CERCA la tua localita’ nel campo form in alto alla pagina:

– ANCONA

– AOSTA

– BARI

– BOLOGNA

– CAGLIARI

– CAMPOBASSO

– CATANZARO

– FIRENZE

– GENOVA

– L’AQUILA

– MILANO

– NAPOLI

– PALERMO

– PERUGIA

– POTENZA

– ROMA

– TORINO

– TRENTO

– TRIESTE

– VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina