METEO, emergenza maltempo: fiumi esondano, ALLUVIONE su Piemonte e Liguria

I timori si sono purtroppo concretizzati sul pericolo che questa perturbazione potesse causare gravi criticità, in virtù delle previsioni meteo che indicavano un grande eccesso di pioggia. La causa la conosciamo ed è dovuta all’eccessiva insistenza della perturbazione sulle stesse zone.

Il fronte ha rallentato con il suo ramo caldo, per l’opposizione dell’anticiclone ad est. Il flusso sciroccale ha fatto il resto, esaltando gli effetti del fronte su aree vulnerabili a tale circolazione. La fase acuta del maltempo ha colpito duramente il Nord-Ovest nelle ultime ore, con piogge davvero violentissime.

La pioggia caduta è stata imponente in Piemonte, soprattutto lungo le Alpi Marittime e sul Verbano Cusio-Ossola. A Limone Pancani si sono addirittura raggiunti e superati i 500 mm in 24 ore, un quantitativo davvero elevatissimo senza precedenti. Il torrente Vermenagna è esondato, con gravi danni.

Le notizie che arrivano sono a dir poco allarmanti da diverse zone, compresi alcuni centri abitati interessati da gravi allagamenti ed esondazioni. Le informazioni sono ancora frammentarie, visti gli accadimenti degli eventi nel cuore della notte.

Il Tanaro poco prima di esondare su Garessio

Sorvegliati speciali alcuni fiumi, in particolare il Tanaro che sarebbe esondato a Bagnasco e Ceva, ma anche su Garessio. In alcuni punti il fiume ha raggiunto una piena superiore al 1994, con record storico di piena a Garessio e ad Ormea Ponte di Nava.

Grande paura anche nella zona della Val Sesia, per la piena eccezionale del fiume omonimo che ha sfiorato gli 8 metri, alimentato dai numerosi rii ingrossati dalle grandi precipitazioni. I ponti sono stati chiusi a Borgosesia, visto il superamento del livello di pericolo.

La situazione è critica anche in Liguria con picchi di precipitazione arrivati a sfiorare i 400 mm sull’imperiese. Una disastrosa alluvione ha colpito Ventimiglia per l’esondazione del fiume Roia. Si temono conseguenze per persone con alcuni dispersi, ma è notizia da confermare.

Gli effetti dell’alluvione su Ventimiglia

Una violentissima burrasca di scirocco ha investito tutta la Riviera, con raffiche oltre i 100 km/h e gravi danni a diverse strutture litoranee a causa della mareggiate. Il vento è stato protagonista in Val Padana e lo sarà anche al Nord-Est, dando un contributo importante per l’imminente acqua alta attesa su Venezia.

Il maltempo ha imperversato anche sul resto del Nord e sull’Alta Toscana, con picchi di pioggia superiori ai 120 mm sul varesotto, in Lombardia. Fortunatamente le grandi piogge dovrebbero ora concedere una tregua sulle aree del Nord-Ovest più battute dal maltempo.

Exit mobile version