Prima Pagina>Meteo>METEO Italia. MALTEMPO e PIOGGIA sino ad inizio settimana, poi tregua
Meteo

METEO Italia. MALTEMPO e PIOGGIA sino ad inizio settimana, poi tregua

METEO SINO AL 2 OTTOBRE 2020, ANALISI E PREVISIONE

L’Italia è stretta nella morsa di una circolazione ciclonica, generata dall’affondo sul Mediterraneo di correnti nord-atlantiche particolarmente fredde ed instabili. I contrasti esplosivi rispetto alla massa d’aria preesistente hanno esaltato gli effetti della perturbazione, favorendo maltempo con rovesci e temporali anche intensi, accompagnati persino da fenomeni vorticosi.

Advertisements

Il flusso d’aria fredda, di origine groenlandese, ha provocato un autentico tracollo delle temperature, tanto da consentire il ritorno della neve sulle Alpi e sull’Appennino Centro-Settentrionale. La depressione, posizionata tra i mari italiani e la Penisola Balcanica, continuerà a richiamare masse d’aria fredda mantenendo il meteo

Advertisements
molto movimentato.

Domenica ci sarà una temporanea recrudescenza del maltempo, per via di un nuovo impulso perturbato che determinerà l’approfondimento di un vortice tra il Tirreno e la Sardegna. Ci saranno ancora forti temporali e, vista la persistenza d’aria fredda in quota, anche occasione di nevicate sui rilievi appenninici al di sopra dei 1500 metri.

STRASCICHI DI MALTEMPO PER VORTICE E FREDDO IN AVVIO DI SETTIMANA

Le condizioni meteo instabili e perturbate si confermeranno anche ad inizio settimana, quando la depressione abbraccerà ancora l’Italia, pur con fulcro in lento spostamento verso levante. Le condizioni meteo saranno migliori al Nord, ma con clima piuttosto freddo e temperature minime pungenti grazie ai maggiori rasserenamenti.

A partire da martedì l’anticiclone tornerà a premere da ovest, garantendo un graduale miglioramento. Si andranno così ad esaurire gli effetti della circolazione depressionaria, con anche le temperature pronte a risalire verso valori più consoni al periodo. Potrebbe però trattarsi solo di una tregua, con altre minacce perturbate pronte a intervenire già da giovedì.

Nuove piogge potrebbero coinvolgere il Centro-Nord, a conferma di un trend generale in Europa che avrà assunto una piega autunnale. Il fronte sarà veicolato da correnti nord-occidentali ben meno fredde di quelle di questi giorni. Tuttavia, la facilità con cui le perturbazioni riescono ad affondare sul Mediterraneo conferma la piega del tempo ormai tipicamente autunnale sul comparto europeo.

METEO DOMENICA 27 SETTEMBRE, CENTRO-SUD SOTTO IL MALTEMPO

Non promette nulla di buono il tempo della giornata, per effetto di un nuovo impulso perturbato che rinvigorirà la circolazione ciclonica sull’Italia. Sin dal primo mattino piogge e temporali anche forti interesseranno la Sardegna, con fenomeni intermittenti presenti anche sui versanti tirrenici dove si è intensificheranno notevolmente fin dal mattino dando luogo a possibili nubifragi.

Dal pomeriggio il maltempo si estenderà anche ai versanti adriatici, abbracciando gran parte del Centro-Sud Peninsulare. Nel contempo, il meteo migliorerà in Sardegna nella seconda parte della giornata. I fenomeni intensi, combinati all’aria fredda, favoriranno neve sul Centro-Nord Appennino, anche temporaneamente sotto i 1500 metri.

Verso sera piogge e temporali raggiungeranno anche la Romagna, poi il resto delle coste dell’alto versante adriatico e la parte est del Triveneto. Resteranno all’asciutto il Nord-Ovest e Trentino Alto Adige con parziali schiarite. Ulteriori nevicate interesseranno le Alpi di confine, specie i settori valdostani dove si addosserà un nuovo fronte di modesta intensità.

METEO INIZIO SETTIMANA COMPROMESSO, MA IN LENTO MIGLIORAMENTO

Lunedì il maltempo insisterà ancora tra la Sardegna, il Lazio ed il Sud Italia, con precipitazioni che risulteranno più intense lungo la fascia meridionale tirrenica, dove ci saranno temporali anche forti. Ci saranno condizioni di spiccata variabilità sul resto della Penisola, con schiarite più presenti tra la Val Padana centro-occidentale, la Liguria e la Toscana.

La circolazione depressionaria si sposterà gradualmente verso i Balcani lasciando così lo spazio all’avanzata di un promontorio anticiclonico. Martedì ancora variabilità al Sud e su parte delle Isole Maggiori con piogge sparse e qualche temporale ma con tendenza a deciso miglioramento. Qualche locale fenomeno interesserà anche i settori alpini di confine.

CLIMA FREDDO AUTUNNALE, CON ARIA PUNGENTE

Ci attende una domenica dal sapore autunnale, dopo il calo già avuto di 10 gradi ed oltre in molte regioni, specie laddove imperverserà il maggiore maltempo. La sensazione di freddo, a cui non siamo abituati dopo un settembre che era stato finora caldo, verrà ulteriormente esaltata dal vento particolarmente sostenuto.

Farà freddo anche al Nord, con valori minimi in ulteriore calo e molto bassi per il periodo. Solo da martedì le temperature riprenderanno gradualmente a risalire su tutta Italia a partire dai valori diurni, grazie al maggiore soleggiamento. Le temperature resteranno comunque ancora sottomedia, in attesa di riportarsi su valori consoni al periodo.

ULTERIORI TENDENZE METEO

L’anticiclone proverà a riconquistare l’Italia, ma con nuove insidie perturbate dall’Atlantico che potrebbero riportare in scena le piogge subito dopo metà settimana, in particolare sul Nord Italia e sulle regioni centrali. Il flusso perturbato atlantico sembra intenzionato a caratterizzare ottobre, portando piogge frequenti e localmente abbondanti, in uno scenario tipicamente autunnale.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Rispondi