Prima Pagina>Meteo>Meteo Italia nel lungo termine: grandi novità per OGNISSANTI
Meteo

Meteo Italia nel lungo termine: grandi novità per OGNISSANTI

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO A 15 GIORNI

Le condizioni meteo climatiche sono nettamente migliorate ed è un miglioramento che, grazie all’Alta Pressione proveniente dal nord Africa, ha consentito alle temperature di riprendere a salire con costanza e convinzione. Siamo nell’apice dell’ondata di caldo, perché per alcune zone d’Italia potrà essere considerata tale.

Advertisements

Ma come ogni buona ottobrata che si rispetti, terminerà rapidamente. Confermiamo l’intervento di una prima, blanda perturbazione nel corso del fine

Advertisements
settimana, dopodiché arriverà una fredda depressione nord atlantica che riporterà scompiglio e un forte abbassamento delle temperature. La domanda che in molti ci state ponendo è la seguente: sarà crisi persistente? La risposta è no. A quanto pare profondi cambiamenti in seno al nord Atlantico potrebbero condizionare, nel bene e nel male, il quadro meteorologico su gran parte d’Europa.

Chi segue costantemente i nostri approfondimenti saprà che abbiamo parlato approfonditamente dell’indice NAO: il freddo registrato precedentemente era il risultato di un indice negativo, ora che sta per tornare positivo molto probabilmente avremo maggiori probabilità di intrusioni anticicloniche. Ed è ciò che si comincia a intravedere nelle proiezioni a più lungo termine.

meteo-novembre
Le condizioni meteo verso inizio novembre

IL METEO A BREVE TERMINE

Come ricordato pocanzi, siamo entrati nel clou dell’ondata di caldo africana. Le temperature stanno ancora salendo, specie al Sud e tra le due Isole Maggiori. Un rialzo che, come ben saprete, ci sta regalando scampoli di bel tempo e condizioni climatiche localmente paragonabili a quelle della tarda estate.

In riferimento ai valori termici, detto e ribadito che le anomalie termiche saranno imponenti, ci aspettiamo punte non distanti dai 30°C tra Sicilia ed estremo Sud. Ovviamente sono valori tipici della tarda Estate. Ma le escursioni termiche giornaliere sono vivaci, ovvero durante la notte le temperature scendono di parecchi gradi ed è proprio uno degli elementi che sta favorendo la formazione di banchi di nubi basse e nebbie, tanto in pianura quanto su aree vallive e costiere.

Lo scenario anticiclonico comincerà a perdere pezzi nelle prossime 24-48 ore, quando un primo impulso di aria instabile oceanica si affaccerà da ovest e inizierà a dar luogo alle prime precipitazioni. Occhio pertanto alle giornate di sabato e domenica, quando la situazione dovrebbe iniziare a peggiorare.

FORTI CAMBIAMENTI, CALDO E FREDDO NON CI LASCERANNO

Riprendendo il tema affrontato in apertura, ovvero il cambio di circolazione dei prossimi giorni e le conseguenti variazioni evolutive visibili sui principali modelli matematici, dopo l’incursione fredda e perturbata della prossima settimana – che potrebbe dar luogo a fenomeni localmente violenti – le profonde depressioni atlantiche potrebbero transitare più a nord di quanto non stiano facendo ora.

Potrebbe trattarsi delle conseguenze della virata dell’indice NAO in territorio positivo, sappiamo infatti che quando ciò accade le perturbazioni scorrono ad alte latitudini mentre l’Alta delle Azzorre – decisamente forte – ha modo di distendersi sui paralleli e quindi di puntare il bacino del Mediterraneo.

Attenzione però, perché a detta di qualche modello nel momento in cui avverrebbe la rotazione dell’Anticiclone verso est potremmo assistere a un’irruzione fredda sull’Europa orientale e un tentativo di propagazione sin sulle nostre regioni. Freddo insomma, che potrebbe precedere la cosiddetta Estate di San Martino.

IN CONCLUSIONE

Dinamicità, su questo elemento credo si sia tutti un po’ d’accordo. Dinamicità tipicamente autunnale, che promette alternanza tra freddo e clima mite, tra clima mite e freddo prematuro. Vedremo, poi, se nelle prossime settimane di novembre uno dei due scenari riuscirà a prendere il sopravvento.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Rispondi