Prima Pagina>Meteo>METEO Italia. Parentesi anticiclonica, poi NUOVO MALTEMPO
Meteo

METEO Italia. Parentesi anticiclonica, poi NUOVO MALTEMPO

METEO SINO AL 29 NOVEMBRE 2020, ANALISI E PREVISIONE

Negli ultimi giorni il maltempo ha colpito duro all’estremo Sud, mentre sul resto d’Italia prosegue un trend decisamente più asciutto. L’avvio dell’ultima settimana si presenta all’insegna dell’anticiclone tra Europa e gran parte della nostra Penisola, pur con delle insidie dure a morire sul Sud Italia, ancora sui settori ionici.

Advertisements

Il forte anticiclone si sta presentando in questa fase con una componente prettamente azzorriana,

Advertisements
che vede clima diurno più mite, ma nei bassi strati si hanno ancora diffusi scenari d’inversione termica che si traducono in temperature minime molto basse con ulteriori gelate fino in pianura sul Nord Italia.

L’area di bassa pressione sopravvivrà ancora qualche giorno sul Basso Mediterraneo, non distante dalla Sicilia. Questo tipo di circolazioni cicloniche, una volta isolate sul comparto afro-mediterraneo, sono dure a morire perché sono ravvivate dai contrasti fra l’aria fresca nordica e le correnti più calde di matrice subtropicale.

Evoluzione meteo verso metà settimana
Evoluzione meteo verso metà settimana

 

DAL WEEKEND NUOVO CEDIMENTO DELL’ALTA PRESSIONE

Il promontorio anticiclonico diverrà poi più marcatamente africano verso metà settimana, come conseguenza dell’approfondimento di una depressione sulla Spagna. In questa fase i massimi di pressione si porteranno tra i Balcani e l’Europa Orientale. In Italia affluiranno gradualmente correnti più miti ed umide meridionali.

I flussi africani andranno a precedere il graduale avvicinamento della perturbazione legata alla depressione iberica. Quest’area ciclonica eroderà progressivamente il bordo occidentale dell’anticiclone. Il cedimento della pressione sull’Italia avverrà in modo graduale, con il fronte da ovest che dovrebbe entrare in scena nell’ultima parte della settimana.

Ci sono quindi ottime chances per il ritorno di piogge diffuse nel prossimo fine settimana. La perturbazione sarà accompagnata da aria molto mite, con temperature che si porteranno anche sopra la media. La neve cadrà quindi solo a quote elevate, ma con accumuli che potranno risultare importanti sull’Arco Alpino che finora ha sofferto la penuria di neve.

METEO MARTEDI’ 24 NOVEMBRE, ULTERIORI DISTURBI ALL’ESTREMO SUD

L’instabilità non mollerà la presa sui settori ionici e meridionali della Sicilia, oltre che sulla Sicilia centro-orientale con piogge e rovesci che gradualmente assumeranno carattere più intermittente. Acquazzoni interesseranno anche la fascia tirrenica dell’isola. Qualche debole fenomeno a macchia di leopardo interesserà anche Puglia e Lucania, ma a carattere fugace

Temporanee nubi di passaggio, in genere innocue, si avranno anche lungo il medio versante adriatico, la Lucania e la Sardegna orientale. Il bel tempo si consoliderà sulle restanti zone del Centro-Nord della Penisola, con qualche nebbia tra la notte ed il primo mattino sulle aree della Val Padana specie a ridosso del Po.

METEO META’ SETTIMANA, ULTIMI STRASCICHI D’INSTABILITA’

Mercoledì l’instabilità sarà ancora localmente accentuata sui settori ionici della Calabria e della Sicilia, con piogge e rovesci intermittenti, più frequenti sul catanese. Parziali annuvolamenti si avranno anche sul resto del Sud, con qualche piovasco sul Salento. Il tempo sarà migliore altrove, ma con nuvolosità in transito tra Sardegna e versanti tirrenici del Centro Italia.

SEGNALIAMO…

Banchi di nebbia si formeranno più diffusi in Val Padana. La tendenza per giovedì vedrà esaurirsi il maltempo al Sud, dove torneranno ad affermarsi ampi spazi soleggiati. Le nubi aumenteranno tra Liguria, Sardegna e regioni tirreniche centro-settentrionali, con qualche debole pioviggine in arrivo tra l’isola e le coste tra Toscana e Lazio.

 

FREDDO NOTTURNO, IN ATTENUAZIONE

I valori minimi si manterranno ancora bassi su valli e pianure con ulteriori gelate in Pianura Padana e valli interne del Centro Italia, in quanto si verrà a creare un cuscino d’aria fredda che solo lentamente verrà scalzato favorendo un progressivo rialzo termico. Nella seconda parte della settimana affluiranno correnti meridionali, con il clima in deciso addolcimento anche la notte.

ULTERIORI TENDENZE METEO

I primi piovaschi di giovedì sera sui settori più occidentali dell’Italia saranno il segnale di un cedimento progressivo dell’alta pressione, ad opera dell’avvicinamento da ovest di un fronte atlantico. Si profilerebbe dunque un peggioramento con il ritorno della pioggia su gran parte dello Stivale nel corso del weekend.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Rimani aggiornato in tempo reale su questa tematica direttamente sul tuo dispositivo, iscrivi ora!

Rispondi