Prima Pagina>Meteo>Meteo Italia sino al 6 luglio, subito CRISI: ipotesi PEGGIORAMENTO
Meteo

Meteo Italia sino al 6 luglio, subito CRISI: ipotesi PEGGIORAMENTO

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO FINO AL 6 LUGLIO

La prima, vera ondata di caldo dell’Estate 2020 è iniziata. L’Alta Pressione sta prendendo letteralmente il sopravvento, dispensando condizioni meteo climatiche estive un po’ dappertutto. Alta Pressione che al momento non ha una prevalente matrice subtropicale, tuttavia vi sarete resti conto dell’immediato rialzo delle temperature.

Advertisements

Rialzo destinato a proseguire nel weekend ma soprattutto nel corso della prossima settimana, allorquando

Advertisements
i modelli matematici di previsione confermano un rafforzamento sostanziale dell’Alta Africana. Avremo un sopra media termico diffuso, con valori anche di 5-6°C oltre le medie climatiche di riferimento. Calura a canicola che dir si voglia, quindi, che porterà le massime a superare diffusamente quota 35°C.

Meteo Italia sino al 5 Luglio, aria d’AFRICA. Poi BURRASCA

Attenzione però, perché gli stessi centri di calcolo matematici lasciano intravedere un possibile peggioramento nel corso della prima settimana di luglio. La dinamica la descriveremo a breve, ovviamente ragionando in termini ipotetici, ma possiamo già dirvi che qualora si realizzasse il peggioramento potrebbe trattarsi di una vera e propria burrasca estiva.

 

 

IL METEO A BREVE TERMINE

Riprendiamo il discorso del breve termine, proiettandoci ovviamente nel weekend. Un weekend come detto all’insegna dell’Estate. Farà caldo, le temperature sono destinate ad aumentare ancora e non mancheranno picchi prossimi a quota 35°C.

Ma non mancherà occasione anche per dei temporali, localmente intensi, temporali dettati dal tipico riscaldamento diurno di questo periodo e pertanto ce li aspettiamo principalmente a ridosso dei rilievi e nelle zone limitrofe.

Ma sarà a partire dalla prossima settimana che farà davvero caldo. S’intravedono isoterme a 1500 metri di quota pari a 20°C in varie zone, addirittura localmente si potrebbe andare anche oltre. Significa che al suolo avremo massime superiori a 35°C, specie tra le due Isole Maggiori e in località del Sud.

 

PRIMO BREAK?

Attenzione però, perché la situazione potrebbe mutare rapidamente nella prima settimana di luglio. A quanto pare, lo sostengono un po’ tutti i modelli matematici di previsione, potrebbe riaffacciarsi il flusso zonale e quindi le perturbazioni atlantiche.

Perturbazioni che si avvicinerebbero pericolosamente alle nostre regioni e qui subentrano differenze di vedute. C’è chi vede un vero e proprio ingresso ciclonico proprio nel cuore del Mediterraneo, il ché significherebbe peggioramento diffuso e consistente. Oltre chiaramente a un brusco abbassamento delle temperature.

C’è chi invece sposta l’ingresso ciclonico più a ovest, inizialmente verso la Penisola Iberica con conseguente richiamo sahariano verso il nostro Paese. Ma si tratterebbe di una fiammata temporanea destinata a lasciar strada, rapidamente, a un peggioramento proveniente da ovest. Anche in questo caso, visti i contrasti termici che potrebbero generarsi, i fenomeni potrebbero risultare particolarmente violenti.

 

IN CONCLUSIONE

Insomma, si sta procedendo verso quei due mesi che i modelli stagionali vorrebbero roventi ma intervallati da pericolose ondate temporalesche. E tutto sembra puntare in quella direzione.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, oppure vai su CERCA la tua localita’ nel campo form in alto alla pagina:

– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina