Prima Pagina>Meteo>Meteo ITALIA, weekend di GELO dalla Russia e NEVE al Sud. Poi cambia tutto
Meteo

Meteo ITALIA, weekend di GELO dalla Russia e NEVE al Sud. Poi cambia tutto

immagine 1 articolo 56424

Meteo marzo, il ruggito dell’Artico e dell’Inverno

METEO SINO AL 28 FEBBRAIO 2019, ANALISI E PREVISIONE

Meteo gelido e burrascoso, andata e ritorno

Una rapida ondata d’aria gelida, proveniente dalla Russia, è causa di un improvviso ritorno di condizioni meteo da pieno inverno sull’Italia. Tutto sta accadendo molto rapidamente, dopo un lungo dominio anticiclonico responsabile anche di caldo anomalo e di un primo assaggio di primavera.

Meteo weekend, ultimissime su ondata di gelo e neve

L’afflusso d’aria così fredda, prima sull’Est Europa e poi sul Mediterraneo, deriva dall’elevazione molto a nord dell’anticiclone verso la Scandinavia, con il conseguente scivolamento di un’irruzione d’aria molto fredda lungo il bordo e meridionali, fino a raggiungere la nostra Penisola nonostante l’opposizione del potente anticiclone che permane sul Centro-Ovest Europa.

Meteo domani, irrompe il gelo dalla Russia. Crollo termico, neve, ecco dove

L’ondata di freddo va a colpire più direttamente il Centro-Sud, meno il Nord dove comunque il deciso ricambio d’aria dovrebbe abbattere gli inquinanti anche in Val Padana. Questo febbraio così anticiclonico ha infatti alte concentrazioni di smog nei maggiori centri urbani, a causa della mancanza di pioggia e vento che si protrae da inizio mese.

Meteo ITALIA: poche prima dell’INVERNO, gelate, neve, vento

GELO INVERNALE SOLO UNA PARENTESI, TORNA LA PRIMAVERA

METEO al 5 Marzo, vento dall’ARTICO porta l’INVERNO

Condizioni rigide invernali si avranno principalmente al Centro-Sud e sulle Isole Maggiori. Le temperature crolleranno sabato in poche ore anche di oltre 10 gradi ma questo radicale raffreddamento sarà acuito dai venti forti da nord-est, particolarmente sostenuti per il forte dislivello barico rispetto all’anticiclone europeo.

Il calo termico sarà un po’ più smorzato al Nord, dove andranno a ridimensionarsi le forti anomalie dei giorni precedenti di piena primavera. Sul Meridione il freddo sarà anche associato a venti burrascosi e soprattutto a delle temporanee nevicate a bassissima quota, a tratti fino in pianura o sulle coste in Adriatico.

Questo brusco raffreddamento dovrebbe rivelarsi temporaneo e già fra domenica e lunedì l’anticiclone tornerà a pieno regime. Tuttavia, tra il Sud e le due Isole Maggiori insisterà ancora il freddo, ma l’anticiclone dovrebbe poi irrobustirsi tra martedì e mercoledì, con caldo di nuovo molto anomalo al Nord Italia e nuova esplosione della primavera.

METEO SABATO 23, GRAN FREDDO E ANCHE NEVICATE AL SUD

Il freddo farà irruzione in grande stile, con tempo che diverrà particolarmente instabile sul medio-basso versante adriatico. Nevicherà fino in pianura sulle aree interne di Abruzzo, Molise e poi, sempre a quote estremamente basse, tra Puglia, Calabria, parte settentrionale e ionica della Sicilia. Nel pomeriggio-sera ulteriore accentuazione delle precipitazioni tra Calabria e Sicilia.

Non sono escluse temporanee fioccate fino in pianura durante i rovesci più intensi. Il tempo resterà stabile sul resto d’Italia, a parte pochi limitati annuvolamenti di passaggio. Nuvolosità un po’ più consistente si addenserà sulla Val Padana occidentale e sulla parte orientale della Sardegna con possibilità di locali fenomeni sui settori interni dell’isola.

METEO DOMENICA IN MIGLIORAMENTO, INSTABILE SOLO ALL’ESTREMO SUD

Poche novità sono attese per domenica, con precipitazioni in localizzazione sulle zone più meridionali, principalmente tra bassa Calabria e Sicilia, ancora nevose ma a quote collinari. I fenomeni saranno più sporadici e con tendenza a miglioramento nel corso della giornata. Prevalenza di sole altrove, salvo residue nubi sulle aree adriatiche ed in Sardegna.

BRUSCO CALO TERMICO CON VENTI BURRASCOSI, MA SARA’ FREDDO LAMPO

L’aria molto fredda dilagherà in modo improvviso, sospinta da forti venti di Bora e Grecale che esalteranno la sensazione di gran freddo con temperature che crolleranno anche di oltre 10 gradi in 24 ore. Domenica il clima resterà pungente soprattutto al mattino, ma poi gradualmente le temperature inizieranno a risalire un po’ ovunque.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Avvio di settimana con qualche residua incertezza sulle due Isole Maggiori, mentre il tempo sarà stabile altrove grazie all’anticiclone destinato di nuovo a rafforzarsi sul Mediterraneo. Le temperature risaliranno su valori ben più elevati e tornerà il caldo anomalo di nuovo primaverile soprattutto tra Nord Italia e regioni tirreniche, facendo calare il sipario sul gelo invernale.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, oppure vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

Meteo ANCONA

Meteo AOSTA

Meteo BARI

Meteo BOLOGNA

Meteo CAGLIARI

Meteo CAMPOBASSO

Meteo CATANZARO

Meteo FIRENZE

Meteo GENOVA

Meteo L’AQUILA

Meteo MILANO

Meteo NAPOLI

Meteo PALERMO

Meteo PERUGIA

Meteo POTENZA

Meteo ROMA

Meteo TORINO

Meteo TRENTO

Meteo TRIESTE

Meteo VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina