Prima Pagina>Meteo>Meteo weekend: primo CALDO ESTIVO in arrivo, ma quanto durerà?
Meteo

Meteo weekend: primo CALDO ESTIVO in arrivo, ma quanto durerà?

Il tempo sull’Italia non accenna a guarire del tutto, anche perché manca una figura anticiclonica capace di garantire stabilità atmosferica. L’anticiclone al momento non è in grado d’imporsi alle latitudini centro-meridionali del Continente, anche se le perturbazioni più organizzate restano confinate oltralpe.

Alcuni impulsi perturbati transitano anche sul Basso Mediterraneo e fanno rotta verso le regioni del Sud Italia e le due Isole Maggiori, a conferma del fatto che l’anticiclone è davvero troppo timido e non riesce a proteggere efficacemente la nostra Penisola.

Advertisements
Rimonta calda anticiclonica dal prossimo weekend
Rimonta calda anticiclonica dal prossimo weekend

La situazione dovrebbe cambiare sul finire della settimana, quando la pressione inizierà ad aumentare e ciò a causa della rimonta di un promontorio anticiclonico che si farà strada dall’Europa Sud-Occidentale. L’anticiclone si eleverà verso l’Italia e poi in direzione dell’Europa Centrale, regalando una fase più stabile.

Le correnti africane saliranno alla ribalta, con una fiammata calda che interesserà anche i paesi delle medie latitudini dell’Europa Centro-Occidentale. La colonnina di mercurio potrebbe schizzare fino a raggiungere i primi 30 gradi della stagione.

Quest’ondata di caldo si preannuncia però transitoria, in quanto da occidente una vasta saccatura, con perno sul Regno Unito, tenderà a guadagnare terreno verso l’Europa. Il promontorio anticiclonico sarà quindi costretto a traslare verso est.

I massimi di pressione, entro inizio della prossima settimana, si porteranno sui Balcani e sull’Est Europa. La circolazione perturbata atlantica spingerà dalle nazioni occidentali a quelle centrali dell’Europa, con probabile coinvolgimento anche dell’Italia dove il tempo peggiorerebbe prima al Nord e poi sul Centro.

Un probabile calo termico accompagnerà il deterioramento del meteo nei primi giorni della settimana. I contrasti con l’aria molto calda preesistente potranno facilmente originare fenomeni temporaleschi anche di forte intensità.

Seguici sul nostro canale Telegram

Rispondi