Prima Pagina>Meteo>Terza settimana di novembre, meteo invernale: il rischio c’è
Meteo

Terza settimana di novembre, meteo invernale: il rischio c’è

Stamattina abbiamo analizzato i possibili scenari meteo climatici per la seconda settimana di novembre. La terza settimana, ovviamente, è quella che ci mostra le maggiori divergenze modellistiche. Stavolta dobbiamo partire dalla configurazione barica al di là dell’Atlantico, perché provando a ipotizzare la distribuzione di Alte e Basse Pressioni nel Nord America potremmo riuscire ad avere un’idea di quel che potrebbe accadere nel vecchio continente.

Dando un’occhiata al modello GEFS notiamo una

Advertisements
possibile ondata di freddo sui settori orientali di Canada e USA. Alle spalle dell’irruzione potrebbe svilupparsi un’imponente Alta Pressione, che andrebbe a coinvolgere i settori centrali degli Stati Uniti. Contestualmente, una forte depressione potrebbe piombare negli Stati Uniti occidentali e nel Canada occidentale.

Advertisements
freddo-da-est
Terza settimana di novembre, freddo da est più probabile

Perché è importante soffermarsi su questa distribuzione? Semplice, perché il jet stream potrebbe subire oscillazioni più o meno importanti e conseguenti effetti circolatori anche in Europa. Europa che, a quanto pare potrebbe proporci uno schema barico non dissimile da quello della seconda settimana ed in particolare il blocco anticiclonico sul nord Europa.

In presenza di una struttura anticiclonica grosso modo in Scandinavia e depressioni sull’Atlantico settentrionale, è lecito ipotizzare un continuo trasporto d’aria fredda nell’Europa orientale parte dell’Europa centrale. Solitamente questo schema è responsabile di condizioni più miti sull’Europa occidentale, confermate tra l’altro anche dalle proiezioni termiche nel periodo in oggetto.

Tale schema, tuttavia, potrebbe proporci anche una variante importante ed è quella che s’intravede nel determinismo. Parliamo di una confluenza tra masse d’aria di diversa estrazione: atlantica da ovest, fredda da est. Confluenza che potrebbe verificarsi sull’Europa centrale, andando a coinvolgere in parte il bacino del Mediterraneo. Si tratterà di capire, peraltro, quale delle due masse d’aria riuscirà ad esercitare maggior “pressione”. Diciamo che potrebbe scapparci un primo assaggio d’Inverno, Italia compresa.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Rimani aggiornato in tempo reale su questa tematica direttamente sul tuo dispositivo, iscrivi ora!

Rispondi