Prima Pagina>Meteo>Torna l’incubo MALTEMPO
Meteo

Torna l’incubo MALTEMPO

Puntualmente, ogni anno, tra Ottobre e Novembre si ripresenta l’incubo maltempo. Viene dopo l’incubo caldo, quel caldo eccezionale di cui s’è tanto parlato e la cui eredità è sotto gli occhi di tutti. Ce ne stiamo già rendendo conto: al minimo spiffero di aria umida è tutto un fiorire di temporali, nubifragi, grandinate.

Gli eccessi termici, ahi noi, si pagano cari e di eccessi – ad agosto e settembre – ne abbiamo avuti a go go. S’è parlato di altissime temperature, s’è parlato di caldo record, s’è parlato di un settembre che rischia di passare alla storia come uno dei più

Advertisements
caldi di sempre se non addirittura il primo in graduatoria. Vedremo poi, non appena chiuderà i battenti e non appena la fiondata nord atlantica ci dirà quanto farà freddo.

Advertisements

Sì, perché non scordiamoci che stiamo aspettando il freddo. Non dimentichiamoci che nel fine settimana dovremo coprirci non bene, di più! Perché passeremo dall’Estate, ora in declino ma pur sempre Estate, all’Autunno inoltrato. Ci sarà chi vedrà imbiancarsi le montagne, chi invece dovrà rinunciare al mare perché stare in spiaggia non sarà piacevole (oltre che pericoloso).

Ci state chiedendo quali saranno le regioni più colpite. Sicuramente quelle tirreniche e del Nord, mentre le adriatiche e le ioniche rimarranno in “penombra”. E’ normale, quando gli affondi ciclonici arrivano da ovest-nordovest l’orografia del nostro territorio fa sì che quelle zone si trovino sottovento.

Su tirreniche e Nord, invece, sarà un weekend letteralmente da lupi. Verrebbe da dire “da incubo”. Pioverà tanto, a tratti tantissimo con anche pericolosi nubifragi temporaleschi. Potrebbe grandinare, quindi occhio. Soffierà forte il vento, con burrasche e mareggiate nei mari di ponente. Infine la neve, che come detto imbiancherà le montagne alpine e appenniniche. Sulle Alpi, specie al confine, ne cadrà persino tanta (alcuni modelli previsionali ipotizzano deposito al suolo di 1 metro).

Che dire? E’ solo l’inizio. Prepariamoci a un lungo periodo turbolento, che non mancherà di proporci temporanei miglioramenti ma che al contempo potrebbe portarci le prime situazioni “allarmanti”.

METEO CITTÀ
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Rispondi