Prima Pagina>Curiosità>Un altro uragano che rischia di demolire record: EPSILON
Curiosità Meteo

Un altro uragano che rischia di demolire record: EPSILON

L’uragano Epsilon sta spazzando le acque dell’Atlantico centro-occidentale e ancora una volta parliamo di una struttura che rischia di demolire record importante.

Durante la giornata di mercoledì, inaspettatamente, ha subito un processo di “rapida intensificazione” passando in poche ore dall’essere un uragano di categoria 1 a un uragano di categoria 3.

Advertisements

Epsilon è interessante non solo per questa ciclogenesi esplosiva, ma per altri due fenomeni: la sua struttura unica nel suo insieme

Advertisements
e per la spettacolare transizione extratropicale che potrebbe compiere. Quest’ultimo processo potrebbe portarlo a diventare un ciclone post-tropicale da record per il mese di ottobre, ovviamente a causa del minimo di pressione che potrebbe raggiungere.

Tornando alla particolare struttura, osservandolo da una prospettiva distante ha una caratteristica molto speciale: l’ampio sistema sinottico in cui è incorporato si adatta perfettamente a una spirale di Fibonacci.

Uragano-epsilon
Epsilon e l’incredibile spirale di Fibonacci

È certamente un processo affascinante e difficile da osservare. È come se l’uragano Epsilon avesse creato, prima del suo sviluppo, una corazza protettiva sotto forma di un sistema sinottico depressivo molto più grande, una sorta di scudo contro l’aria secca circostante.

Non scordiamoci che l’aria secca è il nemico pubblico numero uno dei processi convettivi perché penetrando nei cicloni tropicali distrugge la convezione, inibendo le risalite verticali delle masse d’aria. Promuove i processi precipitativi e i movimenti verso il basso delle masse d’aria, distruggendo il motore termodinamico di un ciclone tropicale.

Rispondi