Prima Pagina>Motori>A Transpotec presentato il Raptor di Ford
Motori

A Transpotec presentato il Raptor di Ford

Nuovo arrivato in Italia tra i veicoli commerciali di casa Ford: è il Ranger Raptor, presentato insieme al nuovo Transit da 2 tonnellate in occasione di Transpotec Logitec, la fiera dei trasporti organizzata da Fiera Milano e inaugurata oggi a Verona Fiere (fino al 24 febbraio).
    Il nuovo Transit arriverà sul mercato entro la metà del 2019 con un nuovo design, interno ed esterno, motore più efficiente e migliori capacità di carico; il Raptor sarà disponibile, invece, dalla seconda metà dell’anno nella versione B-Turbo del motore diesel Ecoblu 2.0 (213 Cv, 500 Nm di coppia) abbinata al nuovo cambio automatico 10 rapporti.
    L’innovazione dell’ovale blu, oltre al nuovo modello pick-up Raptor e al restyling del Transit, passa anche dalla motorizzazione elettrica del Transit Custom Plug-In Hybrid equipaggiato con un sistema ibrido avanzato che garantisce un’autonomia di percorrenza a emissioni zero fino a 50 km e con il motore a benzina EcoBoost 1.0.
    Un settore, quello dei veicoli commerciali, su cui Ford ha puntato ed è cresciuta negli ultimi anni: “in sei anni siamo passati da 400 unità commerciali vendute a oltre 22mila veicoli nel 2018, conquistando il 12,8% della quota di mercato,+ 0,8% rispetto al 2017”, ha precisato Marco Buraglio il direttore vendite veicoli commerciali di Ford Italia.
    E proprio sui commerciali la motor company americana continua a puntare, tanto che proprio dalla kermesse dei trasporti lancia anche una nuova campagna di incentivi, che sarà attiva da domani: “Si tratta di un programma di ecoincentivi, nei nostri concessionari, finalizzato allo svecchiamento del parco circolante in Italia”, considerando che oltre 2 milioni di veicoli circolanti in Italia sono euro 0-1-2-3.
    “Uno speciale bonus, fino a 1000 euro di ecoincentivo per veicoli commerciali Ford, di cui i consumatori usufruiranno per sostituire un parco decisamente troppo vecchio”, ha concluso Buraglio.
   

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *