Prima Pagina>Motori>Anas: in programma ispezioni trimestrali a cavalcavia
Motori

Anas: in programma ispezioni trimestrali a cavalcavia

Si è tenuto oggi il Tavolo tecnico presso il Ministero delle Infrastrutture (MIT) nel corso del quale Anas (Gruppo Fs Italiane) ha aggiornato sullo stato delle azioni intraprese al fine di assicurare la sicurezza di tutti i ponti e viadotti (non in gestione ad Anas) che sovrappassano la rete stradale e autostradale Anas, per i quali non si dispone della documentazione ufficiale di proprietà (pubblicati su stradeanas.it). Ne da notizia un comunicato Anas.
    Come da precedente direttiva del MIT, Anas ha inserito i cavalcavia, indipendentemente dalla proprietà degli stessi, nel programma di ispezione trimestrale dei ponti ed ha confermato l’impegno a porre in essere ogni azione necessaria a garantire la sicurezza per gli utenti che circolano sulla propria rete. Ad esito delle ispezioni avviate da Anas sarà possibile disporre di un quadro più dettagliato sullo stato manutentivo di detti cavalcavia, ferma restando la parallela attività di reperimento della documentazione concernente la proprietà dei sovrappassi per la quale verranno sollecitati gli Enti gestori delle viabilità sovrappassanti.
    Gli esiti di tali ispezioni verranno inviati da Anas ai vari enti gestori e, in caso di inerzia o inadempimento manutentivo, gli interventi saranno direttamente eseguiti da Anas, fatte salve le opportune azioni di rivalsa. Gli oneri connessi a questa più approfondita attività di sorveglianza, così come quelli connessi all’anticipazione delle risorse per l’attività manutentiva, saranno opportunamente regolati nell’ambito del Contratto di Programma.
   

Anas: Toninelli, bene soluzione su viadotti fantasma

“Grazie alla fruttuosa collaborazione tra il mio Ministero e l’Anas, si è trovata una soluzione per garantire la sicurezza di tutti quei ponti e viadotti che sovrappassano le strade Anas, ma di cui non si dispone della documentazione ufficiale di proprietà. Un accordo doveroso per garantire l’incolumità a tutti coloro che viaggiano”. Lo dice il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in una nota. “Bene ha fatto Anas – ha proseguito Toninelli – a farsi carico delle ispezioni, ed eventualmente degli interventi di messa in sicurezza, su tutti i cavalcavia che si trovano sulla sua rete, indipendentemente dalla proprietà degli stessi. La manutenzione dell’esistente rimane la nostra priorità e garantire sicurezza il nostro dovere, a cui non verremo mai meno”, conclude il Ministro.

Rispondi