Prima Pagina>Motori>Anche Honda si da’ all’elettrico
Motori

Anche Honda si da’ all’elettrico

Si chiama Honda e-Prototype, e sarà presentato nei prossimi giorni al Salone di Ginevra.E’ l’erede naturale dell’Urban EV Concept presentato dalla Casa giapponese nel 2017 ed entrerà produzione nella seconda metà del 2019. Honda e-Prototype ha un’autonomia di oltre 200 km e una funzionalità di “ricarica veloce” dell’80% della batteria in 30 minuti, rendendo la vettura ideale per gli spostamenti di tutti i giorni.

Dal punto di vista estetico appaiono evidenti i profili regolari che si slanciano a partire dal cofano per arrivare al parabrezza panoramico, creando così una superficie continua che prosegue oltre i sedili anteriori. I montanti anteriori lineari si fondono perfettamente con la superficie vetrata per offrire un’esperienza di viaggio confortevole e di classe, il tutto a vantaggio dell’aerodinamicità.

Tra gli elementi di design che evidenziano il carattere semplice ed essenziale, vi sono le maniglie delle portiere “estraibili” e le videocamere compatte in sostituzione dei tradizionali specchietti retrovisori laterali. Originale la porta per la ricarica, integrata al centro del cofano.

La piattaforma EV

L’e-Prototype è stato realizzato sulla nuova piattaforma EV, che permette di avere proporzioni compatte; il passo relativamente lungo, il largo asse e le sporgenze contenute, offrono – secondo i tecnici Honda – una buona manovrabilità in città oltre ad una guida piacevolmente dinamica. L’assetto basso, enfatizzato da ampi passaruota per alloggiare i larghi pneumatici, accentua il carattere sportivo ed il look atletico degli esterni.

Un abitacolo “familiare”

L’abitacolo è spazioso e rilassante, tanto che sembra di essere in un salotto. C’è la possibilità di essere sempre connessi, grazie al doppio schermo orizzontale personalizzabile che vanta una serie di applicazioni e servizi di Infotainment intelligenti. L’interfaccia High-End, poi, trasforma l’auto da semplice mezzo di trasporto a sistema completamente integrato con la moderna vita di tutti i giorni. Alle estremità del cruscotto si trovano due schermi in cui vengono proiettate le immagini riprese dal sistema di videocamere posto alle spalle dell’auto. Honda e-Prototype è infine provvisto di videocamera digitale posteriore per ampliare il campo visivo del conducente.

1 marzo 2019

Diventa fan di Tiscali su Facebook

Rispondi