Prima Pagina>Motori>Bmw con 75% avrà maggioranza in JV con Brilliance nel 2022
Motori

Bmw con 75% avrà maggioranza in JV con Brilliance nel 2022

Bmw ha ottenuto l’approvazione da parte dagli azionisti di Brilliance Automotive per far crescere la partecipazione nella joint venture BBA – creata 15 anni fa – di un ulteriore 25%, arrivando dunque nel 2022 arrivando al 75% di quota. La scadenza fissata per la vendita delle azioni al Gruppo tedesco deriva dall’attuale obbligo che fissa al 50/50% le partecipazioni nelle JV cinesi, e che saranno revocati (come si legge su Autoactu) appunto nel 2022. Bmw e Brilliance hanno anche concordato di estendere la durata della loro partnership di 12 anni ad almeno il 2040, dando via libera a nuovi investimenti negli impianti produttivi di Shenyang per oltre 3 miliardi di euro. Questo programma è relativo all’arrivo in Cina dei nuovi modelli Bmw e al contemporaneo aumento della capacità produttiva a 650.000 unità annue già dai primi anni del prossimo decennio con la creazione di 5.000 nuovi posti di lavoro. Da notare che proprio in Cina, attraverso la JV con Brilliance Automotive, sarà localizzata la produzione per tutti i mercati mondiali dell’iX3, il primo suv 100% elettrico della Casa di Monaco. BBA produce per quel mercato sei modelli Bmw: Serie 1, Serie 2 Active Tourer, Serie 3 passo normale e passo lungo, X1 compresa una versione ibrida plug-in, Serie 5 passo lungo compresa la versione ibrida plug-in e X3. Nel 2017 dagli impianti di Shenyang sono state costruite quasi 400mila Bmw (+ 30%) che sono oltre i due terzi delle 560mila vendite in Cina.

Rispondi