Prima Pagina>Motori>Citroën, alla design week maison progettata da Matteo Ragni
Motori

Citroën, alla design week maison progettata da Matteo Ragni

Un viaggio nel tempo all’interno di un percorso esclusivo, accogliente e luminoso. Progettato da Matteo Ragni Studio, l’allestimento ‘Maison Citroën Centenary Edition’ ricreato a Milano in occasione della Design Week riprende nell’ispirazione, nei colori, nelle forme e nei materiali, alcuni elementi de La Maison Citroën, il nuovo concept dei concessionari della marca (allestimento premiato anche al salone di Ginevra come miglior stand). Al centro di questo spazio viene esposta in anteprima l’esclusiva C-vron, la poltrona lounge disegnata da Matteo Ragni con ricarica wireless per i cellulari: un oggetto di interior design unico, progettato esclusivamente per il centenario di Citroën che trae ispirazione dalla forma del logo Citroën.

L’allestimento ‘Maison Citroën Centenary Edition’ è stato immaginato dall’architetto come un percorso fluido per immergersi nei 100 anni di storia del brand. Fluido perché il disegno dello spazio è stato pensato per suggerire un percorso, ma che lascia comunque la possibilità al visitatore di scegliere scorciatoie verso ciò che lo attrae maggiormente ed interpretare l’allestimento secondo le proprie inclinazioni, grazie ad un ambiente aperto, luminoso, accogliente. La galleria ‘del tempo’ è stata rivestita con pannelli Abet Laminati, in particolare per i portali è stato scelto il decoro Rovere Toscano della collezione Legni per richiamare l’immagine chiara e calda de La Maison Citroën, mentre per la pavimentazione è stato selezionato il decorativo 727 della Collezione Metalli in accordo con l’immagine dei materiali Citroën Origins pensati per il centenario.

La prima parte della struttura espositiva è dedicata alla storia della comunicazione di Citroën attraverso l’evoluzione dei loghi che si trovano esposti alla sommità dei portali e delle campagne pubblicitarie più iconiche, riprodotte all’interno di poster.

Alla fine del primo tratto della galleria, uno schermo ripropone un video morphing dell’evoluzione della grafica logo, dal 1919 ai giorni nostri.

Il secondo tratto della galleria è dedicato invece alle innovazioni e agli elementi distintivi della marca che ne hanno segnato l’evoluzione per design e comfort. Una parete a specchio accoglie 5 ‘oblò’ per scoprire l’evoluzione della marca attraverso parti fisiche di vetture iconiche, video e disegni.

Un viaggio nel tempo mostra l’evoluzione dei modelli Citroën per comfort e design: dal volante mono-razza della AMI8 al moderno Multi-Funzione del nuovo suv Citroën C5 Aircross; dai sedili asportabili della 2CV ai comodi sedili Advanced Comfort della C5 Aircross; dalle portiere colorate in ABS della Méhari agli innovativi Airbump dei modelli più recenti; dalle sospensioni idropneumatiche alle moderne sospensioni con Smorzatori Idraulici Progressivi (progressive Hydraulic Cushions) di nuova C4 Cactus e del nuovo Citroën C5 Aircross. La galleria si conclude con l’esposizione di un’opera unica e originale, realizzata con diversi componenti delle auto che insieme danno forma al famoso Double Chevron che identifica da sempre Citroën: si tratta di ‘Made With Icons’, una creazione realizzata dal designer Jean-Baptiste Sénéquier con l’obiettivo di ricordare il centenario della marca attraverso oggetti immediatamente riconducibili a Citroën. ”Celebrare un compleanno – spiega Matteo Ragni – è sempre una ottima occasione per ripercorrere i propri passi, ma soprattutto pianificare quelli futuri. Così abbiamo voluto celebrare i primi 100 anni di Citroën con un’istallazione che raccontasse i valori del marchio, dalle sue origini fino alle visioni per il futuro della mobilità, attraverso un percorso espositivo ed esperienziale di libera fruizione. L’osservazione del logo con doppio Chevron presente sul volante e sui cerchioni, per definizione sempre in movimento e in rotazione, è stata l’ispirazione per la progettazione di un prodotto iconico ed estremamente rappresentativo dei valori del brand. C-vron: C come Citroën, Comfort, Chevron, Century. È proprio il caso di dire: 100 di questi giorni!”.

Rispondi